1. San Paolo è soprannominata “terra da garoa”, che significa “la terra della pioggerella”, la cosa non sorprenderà coloro che hanno assistito a molti degli emozionanti Gran Premi del Brasile disputati sul bagnato.

2. Il Brasile confina con tutti gli altri stati sudamericani, esclusi l’Ecuador e il Cile, e rappresenta il 47% della superficie del continente.

3. Il Brasile è famoso per i suoi caratteristici generi musicali, la Samba e la Bossa Nova, e uno tra i loro più celebri interpreti è stato il chitarrista e compositore Baden Powell: in effetti un nome un po’ insolito per un brasiliano. ma suo padre era un Capo Scout e lo ha chiamato così in onore del fondatore del movimento, Robert Baden Powell.

4. Nelle elezioni del consiglio comunale di San Paolo del 1959, il più alto numero di preferenze, circa 100.000, andò ad una femmina di rinoceronte chiamata Cacareco. Tuttavia, il consiglio non approvò che il rinoceronte assumesse la carica.

5. Il team Toro Rosso qui si sente sempre a casa, forse perché a San Paolo c’è una grande comunità italiana: circa il 60% della popolazione afferma di avere una qualche origine italiana.

6. Sao Paulo possiede il maggior numero di elicotteri rispetto a qualsiasi altra città al mondo con il transito di circa 2000 voli al giorno.

7. Le spettacolari cascate di Iguazu, al confine tra Argentina e Brasile, costituiscono il più grande complesso di cascate al mondo.

8. Brasilia, la capitale dello stato, è stata costruita in soli 41 mesi, dal 1956 al 1960 e vista dall’alto ricorda il profilo di un aereo.

9. La statua del Cristo Redentore di Rio de Janeiro pesa 635 tonnellate, è alta 38 metri compreso il piedistallo ed è stata definita una delle “Nuove Sette Meraviglie del Mondo” nel 2007. È stata danneggiata da un fulmine nel 2014.

10. Il Brasile è uno dei paesi dalla maggiore biodiversità al mondo, con un totale di circa quattro milioni di specie vegetali e animali. Qui ci sono più specie di scimmia di qualsiasi altra nazione.

11. Le cifre relative all’esportazione di carne dal Brasile si attestavano a poco meno di 12 miliardi di euro nel 2016. Il Brasile ospita 209 milioni di capi di bestiame ed è il secondo più grande produttore di carni bovine al mondo dopo gli Stati Uniti.

12. Il Brasile è quinto nella classifica delle nazioni che hanno sfornato più piloti di F1 (tralasciando tutti gli statunitensi che si sono qualificati solo per aver gareggiato nella Indy 500 quando era un round del campionato di F1). Auguriamo tutto il meglio a uno di loro, Felipe Massa, che domenica gareggerà nella sua gara di casa sicuramente per l’ultima volta.