1. Dall’inizio di questo secolo, Tokyo (come area urbana) è la città più popolosa al mondo, prima di Shanghai e San Paolo.

2. Per cosa simile, in Europa si rischierebbe di perdere il lavoro, ma in Giappone l'”Inemuri”, ossia la pratica di addormentarsi per un po’ alla propria scrivania, è considerata assolutamente accettabile.

3. I giapponesi sono un popolo molto educato, quindi potreste stupirvi nel sentirli succhiare i noodles, a tavola. Tuttavia, il non farlo sarebbe per loro considerato scortese. Anzi, fare questo rumore significa che si sta apprezzando il pasto e che se ne sa esaltare il sapore, aspirando con gli stessi noodles anche un po’ d’aria. A proposito, se volete guardare un bel film sui noodles, allora non perdetevi un cult del 1985, “Tampopo”, un classico Ramen Western.

4. Chi mette per la prima volta piede in Giappone, in genere, rimane sorpreso di quanto siano piccole le camere d’albergo. In realtà, queste potrebbero essere considerate enormi, a confronto di un’altra grande invenzione giapponese, i Capsule Hotel. Progettati per ospitare tutti quei pendolari giapponesi che perdono l’ultimo treno per rientrare a casa dopo il lavoro, negli ambienti di un Capsule Hotel sembra appunto di dormire dentro una capsula.

5. Ci sono almeno 5 milioni di distributori automatici disseminati lungo le strade del Giappone, di fatto un distributore ogni 23 persone. Da questi è possibile acquistare praticamente quasi tutto: bevande analcoliche, caffè caldo, birra, noodles, amuleti buddisti, mazzi di fiori e macchinine. La loro enorme diffusione è giustificata, fra le altre cose, anche dal basso livello di criminalità cittadina e di vandalismo.

6. Siete stufi di essere accolti negli hotel da personale scortese quando siete in giro per il mondo a seguire le tappe del calendario di F1? Allora forse dovreste provare uno degli “Henn na Hotel” di Tokyo: sono gestiti da robot, inclusi dei robot dinosauri che stanno alla reception.

7. Probabilmente avrete sentito parlare del Fugo, il pesce palla che è allo stesso tempo delizioso e pericolosissimo, dato che alcune sue parti sono più velenose del cianuro. Gli chef giapponesi si addestrano per anni per ottenere la certificazione per prepararli. Ma ora la Roulette del Pesce Palla potrebbe essere ormai un gioco superato, dato che un’azienda è riuscita ad allevarne una specie non velenosa, destinata alla tavola. Ma così però dove finisce il piacere del brivido?

8. Solo una parte del Giappone si trova ai Tropici. Okinotori-Shima (in italiano “Le Isole degli Uccelli Lontani”) è un piccolo atollo disabitato di appena 8000 metri quadrati che ospita una stazione di ricerca nel Mar delle Filippine. Si trova a 1740 chilometri a sud di Tokyo.

9. Non c’è immagine più tipica del Giappone della Geisha, la caratteristica intrattenitrice. Ma le prime Geishe, risalenti al XIII secolo, in realtà erano uomini.

10. Suzuka è il nome del fantastico circuito dove correremo ed è anche il nome di un fumetto manga giapponese. La storia è un mix di amore e sfide sportive.

11. I giapponesi adorano i conigli. Esiste un’isola occupata interamente da conigli selvatici e nel centro di Tokyo c’è anche una caffetteria in cui è possibile pagare circa 15 euro per accarezzare un coniglio a vostra scelta stando seduti su un tappeto.

12. La piccola città industriale di Suzuka è gemellata con la città francese di Le Mans, sede di un altro iconico circuito automobilistico.