2 – La nostra coppia d’assi è sempre la più giovane del Circus, ma adesso Carlos e Max hanno anche un anno di esperienza e di battaglie alle spalle. I nostri due figli d’arte hanno stupito tutti nell’anno del loro esordio, andando ben oltre le aspettative e adesso non vedono l’ora di tornare in pista per fare ancora meglio nel corso della loro seconda stagione in F1.

5=3+2 – L’anno numero 3 della nuova era turbo-ibrida sta per cominciare… e noi lo affrontiamo ricostituendo un binomio (1 Toro e 1 Cavallino) tutto italiano: il nostro telaio, che viene materialmente costruito a Faenza, e la power unit Ferrari, realizzata a Maranello. Un’accoppiata che dal 2007 al 2013 ha dato tante soddisfazioni al team e ai nostri fan, come la vittoria a Monza nel 2008.

11 – Con la STR11 entriamo in un nuovo decennio di competizioni. Il primo si è chiuso con la monoposto 2015, riconosciuta come la migliore della nostra storia. Ma in F1 il tempo corre veloce: la STR10 è già storia. La nostra undicesima vettura sta nascendo proprio mentre leggete questo articolo, tra la nostra galleria del vento di Bicester, in Inghilterra, e la factory di Faenza. Ogni reparto è impegnato al 100% per realizzare la nuova “creatura” per Max e Carlos.

21 – Il calendario più lungo della storia! Mai il Mondiale di F1 aveva contato 21 gare. Viaggeremo in lungo e in largo per il globo, correndo sulle affascinanti piste storiche del Vecchio Continente, così come sui moderni circuiti asiatici o circondati dalle magiche atmosfere cittadine dei tracciati urbani di Singapore o della new entry Baku. Ce n’è per tutti i gusti!

67 – Si dice che la terza età cominci a 60 anni. Con la 67esima edizione del Mondiale alle porte, possiamo quindi dire che la F1 c’è ormai dentro con tutt’e due i piedi… anzi con tutt’e quattro le gomme! Insomma ha 66 anni ma non li dimostra affatto, no? Tanta storia, tante battaglie e tanti campioni e oltre mezzo secolo di evoluzione tecnologica per quello che resta l’apice del motorsport mondiale.

94 – La F1 è spettacolo e i nostri ragazzi nel 2015 ne hanno dato tanto. Come hanno anche confermato i dati diffusi dai nostri amici di Pirelli, il nostro è stato il team che ha fatto più sorpassi in pista: ben 94! Max 49 e Carlos 45, mica male! Come sempre il nostro obiettivo è migliorarci, quindi: 2+5+11+21+67+94=200… motivi per aspettare! Ah, a proposito… proprio quest’anno taglieremo il traguardo dei 200 Gran Premi della nostra storia!