Tra poco più di un mese saremo già in pista a Barcelona, per i test invernali. E in attesa di svelare la nostra nuova STR13, diamo un’occhiata alle novità del regolamento tecnico e sportivo per la prossima stagione di Formula 1.

La prima novità è il sistema Halo: darà un design del tutto nuovo alle monoposto che potrà piacere o meno, ma di fatto contribuirà ad aumentare i livelli di sicurezza. Halo, infatti, è stato progettato appositamente per deviare la traiettoria di potenziali detriti di medie e grosse dimensioni, proteggendo così la testa dei piloti. Diremo addio, invece, alle T-wing e alle pinne di squalo: da quest’anno le vistose appendici diventeranno un lontano ricordo e il retrotreno delle monoposto sarà caratterizzato dalla presenza di un’unica pinna, più piccola, posta a copertura della power unit.

Da quest’anno, inoltre, il regolamento consentirá l’utilizzo di solo tre power unit a pilota, per coprire le 21 gare in calendario, anziché quattro com’era stato fino al 2017. I nostri ingegneri e quelli del nostro nuovo partner, Honda, saranno quindi chiamati a trovare il giusto compromesso tra prestazioni e affidabilità, così da evitare penalità in griglia per l’uso di parti eccedenti quelle imposte dal regolamento.

A proposito di penalità, dal 2018 la Federazione ne ha semplificato anche il sistema di assegnazione: da quest’anno, infatti, chi dovrà scontare una sanzione pari o maggiore all’arretramento di 15 posizioni in griglia, partirà direttamente dal fondo dello schieramento. Naturalmente, qualora i piloti sanzionati fossero più di uno, verrà applicato un criterio temporale: chi comunicherà prima la sostituzione delle componenti precederà chi lo avrà fatto dopo. Una soluzione decisamente meno cervellotica rispetto al passato.

Infine, grazie a Pirelli, avremo un tocco di colore in più in pista. Come noto, il fornitore unico ha infatti realizzato una nuova gamma di pneumatici: durante l’anno avremo a disposizione la nuova mescola Superhard, contraddistinta dal colore arancio sulla spalla, mentre le Hard avranno ora la spalla blu. Con l’arrivo delle morbidissime Hypersoft rosa, inoltre, sarà possibile puntare a tempi sul giro sempre più bassi e ne gioverà lo spettacolo in gara, con la necessità di dover effettuare più soste e dedicare più impegno alla definizione della giusta strategia. Considerando anche le due mescole da bagnato, il nuovo arcobaleno di gomme salirá adesso a 9 compound in totale.

Ce n’è di carne al fuoco… Il countdown può ufficialmente iniziare!