Il giovane olandese riceverà il Premio – istituito nel 1992 alla memoria del pilota italiano, scomparso in un incidente al Gran Premio di Monaco del 1967 – come riconoscimento per la sua ottima stagione d’esordio con il nostro team, nel 2015, che lo ha visto conquistare 42 punti e il 12° posto nel Mondiale. Una stagione, quella dello scorso anno, che ha riscritto molti record di precocità: Max, con noi, è infatti diventato il pilota più giovane a partecipare a un GP di Formula 1 e il più giovane della categoria a conquistare punti iridati.

Ma non si è fermato qui: dopo il suo recente passaggio a Red Bull Racing, infatti, Max è entrato nella storia, divenendo anche il più giovane di sempre a vincere una gara di F1: l’ultimo Gran Premio di Spagna. A questo successo si sono già aggiunti altri due secondi posti: in Austria, la gara di casa della nostra grande famiglia Red Bull, e in Gran Bretagtna, nello storico circuito di Silverstone. Il Premio Bandini casca quindi proprio a pennello: non c’è dubbio che sia davvero meritatissimo!

La filosofia della Scuderia Toro Rosso quindi continua a confermarsi: formiamo i grandi piloti di domani. Max è l’ennesimo prodotto del vivaio del Red Bull Junior Programme e segue quindi la scia di chi lo ha preceduto. Sarà infatti il terzo pilota ad aver debuttato in Scuderia Toro Rosso ed essere poi premiato con il Trofeo Bandini. Prima di lui: Sebastian Vettel (nel 2009) e Daniel Ricciardo (2014). La cerimonia si terrà a Brisighella, a pochissimi chilometri dalla nostra factory di Faenza. Nello splendido borgo medievale, uno dei più suggestivi d’Italia, saranno esposte anche le monoposto che hanno segnato la prima decade della nostra scuderia: dalla STR1 alla STR10. Partecipanti e turisti potranno così apprezzare da vicino quella che è stata l’evoluzione tecnica e aerodinamica delle nostre prime dieci vetture di Formula 1.

Max arriverà nella pittoresca cittadina medievale alle 15, per incontrare stampa e tifosi. Alle 18 poi, al Teatro Spada, inizierà la cerimonia di consegna del premio e di altri riconoscimenti: fra questi, anche la “Medaglia del Comune di Faenza”, conferita proprio al nostro team per il progetto Formula Future, grazie al quale sono stati valorizzati e assunti, all’interno del Dipartimento Produzione, giovanissimi professionisti provenienti da istituti tecnici italiani. Insomma, sarà un evento da non perdere!