Carlos Sainz:

“Quella dell’Austria è la gara di casa per l’intera famiglia Red Bull. Ho corso lì quando ero impegnato in Formula 3, ma immagino che la sensazione sarà nettamente diversa a bordo di una Formula 1. Da quello che ho sentito, il ritorno del Circus in questo circuito, lo scorso anno, si è trasformato in un grande fine settimana per tutti, sia per i tifosi che sono venuti in pista, sia per l’organizzazione. Dunque, non vedo l’ora di essere lì, considerando anche che il tracciato dovrebbe adattarsi meglio alla nostra vettura rispetto all’ultimo appuntamento in Canada”.

Max:

“Mi è sempre piaciuto guidare su questa pista, fin dai tempi della Formula 3, quando ho avuto modo di fare dei test e correre, quindi la conosco abbastanza bene. È un circuito davvero bello e gode di una posizione spettacolare, anche se i suoi lunghi rettilinei potrebbero non essere il massimo per noi. Ci sono alcune curve strette alla fine dei settori veloci e questo potrebbe risultare impegnativo per l’impianto frenante. È un circuito un po’ old-school, di quelli che mi piacciono tanto, e non vedo l’ora di andarci. Ogni membro del tream vuole ottenere il miglior risultato possibile sulla pista di casa Red Bull.