Anzi, le Qualifiche ci avevano fatto sperare in un risultato finale addirittura migliore: Pierre ha staccato un P7 e Gigio era 10 posizioni più indietro, piazzandosi alle spalle del suo collega, il portiere del Real Madrid, Thibaut Courtois e addirittura davanti a Sergio Perez. Strategie diverse per la gara, con Pierre partito con le soft e Gigio con le Medie. Il caos della partenza ha penalizzato soprattutto il nostro pilota francese, che dopo un contatto con Leclerc si è ritrovato in fondo. Da lì è iniziata una lunga rimonta: Pierre ha tolto le gomme soft al sesto giro (la durata prevista per questo compound era proprio intorno ai 5/6 giri) per le hard, da portare fino in fondo. Mentre Gigio è rientrato ai box 6 giri più tardi, passando da medie a hard.

Pierre ha fatto diversi sorpassi, chiudendo poi in P12. Regolare il passo di Donnarumma, che ha tenuto dietro per quasi tutta la gara la Racing Point di Perez, salvo poi dover mollare la presa per un problema tecnico. Ha chiuso comunque in P16, facendo meglio di un altro suo collega: il difensore del Manchester City, Aymeric Laporte. Se volete rivedere tutta la gara di ieri sera, cliccate qui.

 

Recensione del Virtual GP di Baku 2020 con Pierre Gasly della Scuderia AlphaTauri

Pierre Gasly (P12):

Questo è stato il mio primo Virtual Grand Prix e devo ammettere che è stato molto divertente. È stata una bella esperienza che volevo fare da tempo. Sono riuscito a farmi consegnare il simulatore il sabato mattina, quindi abbiamo avuto un bel da fare per settare tutto correttamente per la gara di domenica, ma alla fine ci siamo riusciti e ho potuto allenarmi un po’ prima della gara. È stato bello poter scoprire qualcosa in più su questo mondo virtuale.

La qualifica è andata bene, ho ottenuto la P7 ed ero nella mischia con Charles e Lando che di gare come queste ne hanno fatte tante. Ma ho ancora tanto da imparare e devo allenarmi di più. La gara è stata piuttosto complicata: era la mia prima volta e lo streaming non funzionava correttamente. Avevo un problema di connessione e non ho potuto fare il giro di formazione, mi sono ritrovato direttamente in griglia. Ho fatto un’ottima partenza, ma poi ho avuto un incidente alla curva 2 e non è stato l’unico, perché più avanti in gara ci sono stati momenti piuttosto caotici. Ho provato a recuperare e ho tagliato il traguardo in P12. Nel complesso, mi sono divertito. Ho ancora qualche giorno per allenarmi, perché mi sto preparando alla 24 Ore di Le Mans Virtuale su una piattaforma diversa e al Virtual GP del Canada di F1. Sono sicuro di poter essere più competitivo la prossima volta”.

 

Recensione del Virtual GP di Baku 2020 con Gianluigi Donnarumma della Scuderia AlphaTauri

Guanluigi Donnarumma (P16):

È stata una bella esperienza e un onore correre con i più grandi protagonisti del motor racing, mi piacerebbe davvero poter correre un’altra gara virtuale in futuro. È stato davvero divertente. Vorrei ringraziare la Scuderia Alphatauri e Red Bull Italia per questa opportunità”.

 

A vincere ancora una volta Russell su Williams, davanti ad Alex Albon. L’appuntamento con l’ultima gara della Virtual GP Series è adesso già questa domenica: si correrà virtualmente sul Circuito canadese di Montreal, alle 19:00 CEST del 14 giugno. Dopodiché, sarà il momento di concentrarci sull’inizio della stagione della F1 reale, qui tutti i dettagli delle prime 8 gare europee del calendario 2020.