Carlos Sainz

FINISH
È molto frustrante non essere ancora riuscito a tagliare la linea del TRAGUARDO in Bahrain: in entrambi i casi mi ricordo che sia le qualifiche, sia le partenze erano andate molto bene… Ma nel 2015 abbiamo avuto un problema con la Power Unit e nel 2016 sono stato colpito da Perez nel corso del 1° giro, quindi speriamo quest’anno di riuscire a invertire la rotta e a mettere a segno un buon risultato: la terza volta si è fortunati!

KARTING
Di solito andiamo a girare sui kart proprio sul circuito accanto alla pista di F1 ed è sempre un gran divertimento! Credo che sia uno tra i kartodromi più divertenti su cui abbia mai corso. Spero che anche quest’anno possa continuare questa tradizione tornandoci di nuovo, è sempre bello potersi divertire un po’!

LATER
In Bahrain la gara si svolge di sera, quindi l’intero programma viene posticipato e la giornata per noi inizia un po’ PIÙ TARDI. Ed è un bene, dato che abbiamo la possibilità di trascorrere la mattina a fare un po’ di sport o per andare in spiaggia, una cosa totalmente diversa dal solito! Devo dire che il nostro hotel in Bahrain è davvero impressionante! È proprio vicino alla spiaggia e puoi fare qualsiasi tipo di sport tu voglia – dallo squash alla palestra, agli sport acquatici… E riusciamo a trovare sempre un po’ di tempo anche per rilassarci in piscina o in spiaggia, è un must!

FRIDAY
Direi che preferisco in ogni caso una bella gara in paesi dai climi caldi, ad eccezione di Singapore, dove effettivamente c’è davvero troppo caldo e tanta umidità. L’unica cosa che rende difficile questo Gran Premio è il fatto che VENERDÌ abbiamo una sessione di prove libere durante il giorno, sotto il sole e con il vento, e un’altra di sera, in un orario molto più fresco. E questo rende molto difficile affrontare il fine settimana.

CAMELS
Mi è capitato di imbattermi in qualche CAMMELLO visitando paesi come il Bahrain, ma l’unica volta che ne ho montato uno è stato in realtà in Marocco: non è stato difficile, basta sedersi e attendere che il cammello si alzi in piedi… Ma comunque non credo che lo rifarò presto!

Daniil Kvyat

DAZZLING
Questa gara si corre al tramonto, quindi la luminosità è ben diversa dalle altre gare che si svolgono subito dopo pranzo. Qui in Bahrain, la gara inizia con il sole che splende ancora, ma poi finisce sotto la luce dei riflettori. Quindi, è necessario avere una visiera chiara, ma comunque la parte difficile è sempre all’inizio, con la luce del sole che a volte può essere ancora troppo forte per gli occhi, quasi ABBAGLIANTE!

SAND
Devo dire che in Baharain affrontiamo una tra le più difficili sessioni di qualifica di tutto il campionato, perché qui di solito è parecchio ventoso e le condizioni atmosferiche cambiano per tutta la durata della sessione. A volte in pista si trova anche un po’ di SABBIA, dunque diventa molto difficile riuscire a far segnare un giro perfetto!

HOT
Mi piacciono molto le gare su circuiti CALDI come in Bahrain, in particolare per la sua insolita atmosfera notturna: penso che sia davvero entusiasmante correre con queste condizioni. La metà delle gare in calendario dovrebbe essere come questa!

SLEEP
La giornata comincia un po’ più tardi, dato che si gareggia di sera, il che significa che possiamo DORMIRE di più la mattina! È una bella cosa e ogni anno arriviamo al circuito dopo un’abbondante e deliziosa colazione, pronti per dare il massimo in pista!

SURVIVAL
Se dovessi prendere tre cose da mettere nel mio kit di SOPRAVVIVENZA, per restare vivo in un deserto, mi piacerebbe di sicuro portarmi dietro: acqua, cibo e la mia ragazza!