Circuit de Barcelona – Catalunya
Pilota: Pierre Gasly – Vettura: STR13-02
Miglior tempo: 1:22.134 – Giri: 147

Totale giri completati (4 giorni): 324
Totale chilometri completati (4 giorni): 1508 km

Giri completati da BH: 95
Giri completati da PG: 229
Chilometri percorsi da BH: 442 km
Chilometri percorsi da PG: 1066 km

Pierre Gasly (Car 10):

“Fare così tanti giri oggi è stato davvero piacevole! Questo per me era solo il secondo giorno di prove, quindi mi è servito per imparare ancora diverse cose della vettura, dobbiamo trovare la giusta direzione per massimizzare la performance in vista di Melbourne. Era importante, sia per il team che per me, poter raccogliere così tanti dati che analizzeremo nei prossimi due giorni, prima del prossimo test. Nel complesso, comunque, questa è stata una giornata davvero positiva. Penso che l’affidabilità del motore sia ottima: 147 giri sono più del doppio della distanza di gara e non abbiamo avuto alcun problema. Speriamo di continuare così. Direi che la prima sensazione è positiva: sono soddisfatto sia della macchina che del motore. Dovremmo avere un paio di nuovi sviluppi da testare per la prossima settimana, cercheremo di migliorare la monoposto giorno dopo giorno, per prepararci il più possibile in vista della prima gara”.

James Key (Technical Director):

“È stato bello poter girare normalmente oggi, anche se all’inizio della giornata abbiamo avuto pista bagnata e sorprendentemente per asciugarsi è servita tutta la mattinata, mentre dopo l’ora di pranzo si è asciugato molto più velocemente. Questo ci ha permesso di fare un po’ di giri sul bagnato insieme a Pierre e lavorare sulle gomme intermedie, comprendendo il loro comportamento e quali implicazioni d’assetto potevano esserci. Abbiamo fatto ancora dei progressi su alcune idee che avevamo e Pierre si è detto soddisfatto della vettura in condizioni di pista bagnata. I piani del pomeriggio miravano a recuperare un po’ nello studio dei parametri d’assetto di base che volevamo affrontare in preparazione della prossima settimana. Abbiamo lavorato su un programma che prevedeva alcuni test basici e cercato di comprendere alcune utili indicazioni per proseguire ulteriormente il lavoro la prossima settimana. La nostra giornata si è chiusa con una serie di long run che ci hanno permesso di avere una prima visione d’insieme vettura-gomme sugli stint più lunghi in condizioni di pista leggermente migliori. A tal riguardo, penso che sia stata una buona giornata, andremo al T02 con alcune novità di sviluppo ed entreremo più nel dettaglio delle performance della vettura. Il nostro piano di chilometraggio ha funzionato bene ed è stato utile. Penso sia stato un test eccellente per la Honda: sono arrivati qui con un motore completamente nuovo dopo molto lavoro di preparazione, sia da parte nostra che loro. Chiudere i test senza alcun problema sul lato della power unit è un risultato eccellente, una situazione che non avevamo mai vissuto durante i test invernali. Penso che i 147 giri di oggi siano per Honda un nuovo record nell’era delle power unit: abbiamo provato efficacemente per tre giorni, è un risultato eccezionale”.

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Il quarto giorno di questo primo test è iniziato in condizioni di pista bagnata, a causa della pioggia caduta nella notte. Intorno a mezzogiorno, quando l’asfalto si è asciugato e le temperature erano più alte, siamo stati in grado di montare le gomme slick e fare dei giri in condizioni più idonee. Alla fine della giornata, Pierre ha completato 147 giri, rendendo questa sessione molto produttiva. In condizioni di asciutto, abbiamo lavorato nella ricerca delle migliori settaggi per la power unit, continuando nel contempo i nostri check funzionali. Abbiamo completato anche alcuni run più lunghi: questo ci ha consentito di raccogliere dati preziosi anche per le condizioni di gara. Sono ragionevolmente soddisfatto per come è andato questo primo test, in quanto siamo riusciti a completare la maggior parte del programma senza problemi. Sento che abbiamo fatto un primo passo positivo in questa prima uscita come Red Bull Toro Rosso Honda. Ora abbiamo a disposizione solo pochi giorni per analizzare ulteriormente i nostri dati per essere quanto più preparati possibile per affrontare gli ultimi quattro giorni di test invernali”.