È una grande sorpresa per la squadra apprendere che Cyril Abiteboul ha dichiarato alla stampa che i problemi relativi alle power unit della Toro Rosso sono principalmente legati al modo in cui il team nello specifico ha installato e gestito l’unità nel telaio della STR12.

Vorremmo chiarire che tutti i guasti relativi a MGU-H e Shaft di cui abbiamo recentemente sofferto non sono associabili al metodo di lavoro del team con la power unit, né a come questa è integrata nel telaio.

Riguardo a questa installazione, nel corso di quest’anno nulla è stato modificato, ad eccezione dei miglioramenti apportati al sistema di raffreddamento a metà stagione. Subito dopo la pausa estiva la Toro Rosso ha subito continue rotture collegate alle power unit e le conseguenti penalità in griglia sono costate al team punti e posizioni nel Campionato Costruttori.

Una delle cause principali dei problemi è legata alla mancanza di componenti nuovi disponibili per la power unit. Nel caso della Toro Rosso, la squadra è costretta costantemente a scambiare elementi da una PU all’altra durante il weekend e, in molte occasioni, è necessario montare assemblaggi con vecchie specifiche.

L’ultima gara in Messico ha visto solo due delle sei vetture spinte dai loro motori finire la gara, evidenziando scarsa affidabilità.

Non dobbiamo dimenticare che loro stanno lottando con la Toro Rosso per una migliore posizione nel Campionato Costruttori e, come suggerito dallo stesso Abiteboul, potrebbe non essere una coincidenza, ma comunque questa situazione non è certamente imputabile alle monoposto della Toro Rosso.