Una corsa, tante corse: si partirà quando in Italia saranno le 13. Ci saranno runner che la affronteranno in condizioni invernali, estive, autunnali, primaverili, di giorno o di notte. Un’esperienza unica nel suo genere, un’unico grande evento mondiale che può diventare l’occasione per visitare luoghi e città che non avete mai visto. Oppure potete cercare la corsa più vicina a voi. In Italia, per esempio, è stata confermata la location dello scorso anno: la splendida cornice di Verona! Tra gli ambassador tricolore il famoso ultrarunner, vincitore della scorsa edizione, Giorgio Calcaterra e Giovanni Storti di Aldo, Giovanni e Giacomo. Ci saremo anche noi: anche quest’anno una delegazione del nostro team correrà lungo le strade rese famose da William Shakespeare.

Si correrà in tutto il pianeta: da Brasilia a Cape Town, da Dubai a Dublino, da Melbourne alle Cascate del Niagara, da Santiago del Cile a Takashima, da Sunrise (Florida) a Stavanger (Norvegia), da Lima a Silverstone, ecc. Scoprite tutte le location e le informazioni per iscriversi su http://www.wingsforlifeworldrun.com/it/it/

La formula è molto semplice, c’è una sola regola: non farsi superare dalla catcher car. Solo allora la vostra garà sarà conclusa. L’ultimo o l’ultima runner rimasti in gara vincono. Ci saranno un vincitore e una vincitrice globali, ma ogni location premierà anche il proprio campione nazionale. In realtà saremo tutti campioni, visto che il 100% del costo d’iscrizione andrà alla ricerca per le lesioni al midollo spinale. Mancano solo due mesi… è tempo di allenarsi e di lavorare sul fiato: in strada tenete il vostro passo con costanza, sui social tenetevi aggiornati con #worldrun and #wingsforlife.