Nel caso di Max Verstappen e Carlos Sainz, entrambi sono riusciti a trovare la strada verso la nostra Energy Station che, come di consueto qui a Monaco, galleggia nel porto, ancorata appena fuori dal paddock. E questa è stata la parte più semplice della loro giornata. Chiaramente, prima di questo fine settimana, i nostri due alfieri hanno passato ore a discutere con i rispettivi ingegneri sui dettagli del circuito del Principato e su ciò che potrebbe accadere questo weekend, oltre che a lavorare al simulatore per migliorare il loro grado di conoscenza del tracciato.

Tuttavia, c’è un aspetto di questa celeberrima gara che i piloti non possono imparare al simulatore, né dalle note degli ingegneri: ossia, come trovare i box! Oggi, Max e Carlos si apprestavano a recarsi lì, quando si sono resi conto che non conoscevano la strada per arrivarci e una delle nostre press officer li ha dovuti così accompagnare. (Carlos ha già corso qui, ma il paddock degli eventi collaterali alla F1 ha una sede completamente differente). Ma le comiche non erano certo finite, con la ricerca delle consuete postazioni degli ingegneri di fronte alla pit-lane. Non avendone trovata alcuna traccia, si sono recati nel retro box, dove vengono stipati pneumatici e altri equipaggiamenti, fino a quando qualcuno non gli ha fatto notare che l’unicità di questa gara costringe gli ingegneri ad accomodarsi al secondo piano. Già solo individuare le scale in queste officine è piuttosto difficile, ma alla fine ce l’hanno fatta. Tranquilli: una volta che i nostri ragazzi si caleranno nell’abitacolo delle rispettive STR10, domani mattina, per la prima sessione di prove libere – che qui si svolgono appunto al giovedì anziché al venerdì – sapranno esattamente cosa fare.

Ci aspetta un fine settimana emozionante, con la prima apparizione dell’anno per le gomme più morbide della gamma Pirelli, le Red SuperSoft, che permettono di avere un grip migliore una volta che l’asfalto del Principato sarà ripulito e gommato. Potrà servire un po’ di tempo, considerando che è anche prevista pioggia fin dalla prima sessione di libere di domani mattina. Gli intenditori sanno bene che qui le qualifiche di sabato possono rappresentare il momento più importante del weekend, per una buona ragione: in dieci degli ultimi undici anni, il vincitore della gara era partito dalla pole position.