Sullo Shanghai International Circuit, festeggeremo infatti il nostro 250° Gran Premio all’apice dell’automobilismo sportivo mondiale. La Formula 1 iniziava la propria storia appunto 1000 gare fa: era il 13 maggio del 1950 e si correva a Silverstone. A vincere quella prova e quel primo mondiale fu proprio un connazionale del nostro team, l’italiano Nino Farina.

56 anni dopo è iniziata anche l’avventura della Scuderia Toro Rosso, che ha preso il posto del Minardi F1 Team. Ricordiamo ancora l’emozione della nostra prima gara, in occasione del Gran Premio del Bahrain 2006. Da quel momento, la nostra missione principale è stata quella di portare in F1 i giovani talenti del Red Bull Junior Programme. In questi anni, ben 14 piloti hanno corso con i colori della Scuderia Toro Rosso: Vitantonio Liuzzi, Scott Speed, Sebastian Vettel, Sebastien Bourdais, Jaime Alguersuari, Sébastien Buemi, Daniel Ricciardo, Jean-Eric Vergne, Daniil Kvyat, Max Verstappen, Carlos Sainz, Pierre Gasly, Brendon Hartley e Alexander Albon.

Vitantonio Liuzzi è stato finora l’unico italiano a correre per la nostra squadra. Ha disputato in tutto 35 Gran Premi ed è stato lui a regalarci la gioia dei primi punti, grazie all’ottavo posto conquistato nel GP degli Stati Uniti del 2006. L’anno seguente, Vitantonio e un giovanissimo Sebastian Vettel conquistarono un doppio piazzamento a punti, il primo, al GP di Cina 2007. Nel 2008, in un crescendo di emozioni, è stato proprio Sebastian a regalarci la prima pole e la prima vittoria in Formula 1, nel weekend del Gran Premio d’Italia 2008, nella gara di casa a Monza.

Abbiamo contribuito a far arrivare nel circus della Formula 1 una buona parte delle nuove generazioni di talenti. Una lista a cui di recente si sono aggiunti i nomi di Carlos Sainz e Max Verstappen. Lo spagnolo si è contraddistinto come il pilota ad aver raccolto più punti nella storia della Toro Rosso: ben 112 in 56 GP disputati.

250 GP F1 della Scuderia Toro Rosso con Max Verstappen

Verstappen, invece, grazie alla Scuderia Toro Rosso ha battuto ogni record di precocità: oltre a essere il più giovane pilota a debuttare in F1, alla sua seconda gara (il GP della Malesia 2015) è diventato anche il pilota più giovane a conquistare punti a 17 anni, 5 mesi e 29 giorni. Il record precedente apparteneva a un altro nostro pilota: Daniil Kvyat, che era andato a punti nel GP d’Australia 2014 a 19 anni e 10 mesi.

Attualmente, le statistiche dicono che abbiamo conquistato fino a oggi 418 punti – gli ultimi due con Alex Albon, nello scorso GP del Bahrain – ottenendo nel 2008 il 6° posto nel Mondiale Costruttori che rimane attualmente il miglior piazzamento ottenuto. Ma il bello deve ancora venire!