Lewis Hamilton va in vacanza da leader della classifica piloti con 202 punti, seguito dal compagno di squadra Rosberg che di punti ne ha finora raccolti 181. Per quanto ci riguarda, qui alla Scuderia Toro Rosso si va in vacanza con ancora negli occhi e nel cuore il fantastico quarto posto di Max Verstappen all’Hungaroring, ma anche con la voglia di tutto il team di vedere sorridere prestissimo anche Carlos Sainz, vittima di un guasto a Budapest.

Nel complesso la gara magiara ha dato spettacolo ed esaltato i tifosi di mezzo mondo, complici soprattutto la vittoria di Sebastian Vettel e il doppio podio di Daniil Kvyat e Ricciardo, tutti ex piloti targati STR. Seb ha così conquistato la vittoria numero 41 in carriera, andando ad eguagliare il mito Ayrton Senna. Il Cavallino festeggia così la 223esima vittoria della sua storia. Sono invece 224 i successi di una monoposto con motore Ferrari, se si aggiunge quella che, ironia della sorte, è sempre firmata dallo stesso Sebastian Vettel, in quello storico weekend di Monza 2008, quando vinse con la nostra STR3.

Anche in casa Red Bull c’è aria d’ottimismo: a Budapest, Daniil Kvyat ha agguantato il primo podio in carriera e, insieme al compagno Daniel Ricciardo, ha riportato il team di Milton Keynes sul podio. Una grande iniezione d’ottimismo per la famiglia Red Bull, impreziosita anche dallo storico quarto posto conquistato da Max Verstappen che si regala così il miglior piazzamento stagionale finora e diventa il pilota più giovane della storia a conquistare un quarto posto. Risultato che rappresenta anche il migliore della squadra dopo la vittoria al GP d’Italia del 2008 e il quarto posto di Vettel in Brasile, quello stesso anno. Davvero niente male per un debuttante! Con il rivitalizzante risultato dell’Ungheria, la Toro Rosso si avvicina ai suoi diretti avversari, rilanciando così le proprie quotazioni per raggiungere l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione, ossia il quinto posto in classifica costruttori.

Adesso, dopo dieci gare, è arrivato il momento di concedersi un pit-stop un po’ più lungo, abbassare le saracinesche dei garage e delle factory. Vi diamo appuntamento il 23 agosto a Spa-Francorchamps, per quello che sarà il 177° Gran Premio della storia della Scuderia Toro Rosso e il 927° di quella della Formula 1: il Gran Premio del Belgio.
Buone vacanze!