Stiamo parlando della Pirelli, fornitore unico di pneumatici in Formula 1. Dal quartier generale di Milano, non lontano da noi, il gigante italiano degli pneumatici ha elaborato alcune interessanti statistiche relative alla stagione appena conclusa.

Iniziamo con alcuni grandi numeri: nel corso del 2017, la Pirelli ha fornito complessivamente 38.788 pneumatici alle dieci squadre, tra corse e giornate di test. Le gomme effettivamente usate durante la gara sono state 11.532 slick e 1.388 intermedie o da bagnato. Ogni singolo pneumatico è stato restituito alla Pirelli, indipendentemente dalle sue condizioni.

Tra i sette tipi di gomme disponibili – incluse quelle da pioggia – la più usata si è rivelata essere la SuperSoft che ha coperto un totale di 118.729 chilometri fra test, prove libere, qualifiche e gare. Il finale di stagione ad Abu Dhabi è stato il GP numero 340 della Pirelli da quando, nel 1950, è entrata in Formula 1 per la prima volta ed è anche stata la 181° vittoria nella categoria.

La Pirelli ha anche fornito alcuni dati e curiosità generali sulle gare di quest’anno. La corsa più lunga della stagione è stata quella dell’Azerbaijan, durata 2 ore, 3 minuti e 55,753 secondi. La più breve, invece, quella di Monza che è durata appena 1 ora, 15 minuti e 32,313 secondi. Per quanto riguarda le temperature dell’asfalto durante i weekend di gara, la più bassa è stata quella registrata a Shanghai, 14 gradi, mentre la più calda è stata quella del Bahrain: ben 56 gradi!

Il fornitore unico di pneumatici, prima della stagione 2017, ha vissuto un inverno piuttosto impegnativo, considerando le modifiche regolamentari che imponevano pneumatici più grandi del 25% rispetto a quelli usati in precedenza. Considerando anche le altre modifiche alle vetture, le gomme hanno dovuto sopportare maggiore stress dettato dalle più alte velocità e più intense forze laterali. Allo stesso tempo, sono state progettate per avere un’usura mirata a contribuire a corse più emozionanti. E ci si sta spingendo avanti con questa filosofia grazie all’introduzione della Hypersoft, la gomma più morbida di sempre. Nel corso dell’anno, tutte le squadre hanno avuto modo di provare sia questa che le altre mescole che Pirelli introdurrà il prossimo anno. Le STR12 della Scuderia Toro Rosso, durante i test per le gomme 2018, hanno percorso un totale di 1.200,99 chilometri.

Ci sono tanti altri numeri interessanti, ma i nostri preferiti sono quelli relativi alla hospitality Pirelli che, nel corso del 2017, ha servito circa 30.200 caffè, 400 pizze, 7.600 gelati e 15.900 pasti. Grazie, Pirelli!