Pierre Gasly (AT01-04, Car 10)
Gara: 8° pos.

GP Abu Dhabi 2020 con Pierre Gasly della Scuderia AlphaTauri

Sono molto felice di aver tagliato il traguardo in ottava posizione oggi. È stata una gara intensa, con tanti sorpassi e parecchie battaglie. Non è stato un fine settimana facile e non mi sentivo così a mio agio con la vettura, ma sono riuscito a farlo in gara, nel momento in cui più contava. Sono davvero soddisfatto di aver conquistato qualche altro punto per il team prima di iniziare la pausa invernale e sono contento di aver sfruttato al meglio questo ultimo GP, qui ad Abu Dhabi. Vorrei ringraziare tutta la squadra per questa stagione. È stato un vero piacere lavorare con tutti, abbiamo fatto un grande passo avanti in ogni settore e siamo nel pieno della lotta del gruppo centrale. Adesso abbiamo un po’ di tempo per goderci tutte le grandi cose che abbiamo realizzato quest’anno, compresa la prima vittoria insieme. Ricaricheremo completamente le batterie per la prossima stagione, così da tornare ancora più forti e cercare di migliorare ulteriormente le nostre prestazioni”.

 

Daniil Kvyat (AT01-02, Car 26)
Gara: 11° pos.

Gran Premio Abu Dhabi 2020 con Daniil Kvyat della Scuderia AlphaTauri

“È frustrante, avrei voluto chiudere la stagione con un risultato migliore. Purtroppo, oggi sono rimasto bloccato dietro un trenino di vetture alle spalle di Vettel e questo mi è costato parecchio tempo. Penso che il punto chiave della gara sia stato il primo stint: con le gomme Soft, ci aspettavamo degrado al posteriore e invece lo abbiamo avuto all’anteriore. E con il sottosterzo si diventa un facile bersaglio. Ho perso un paio di posizioni a favore di alcuni avversari diretti prima della Virtual Safety Car che ha giocato a mio svantaggio. È stato un peccato tagliare il traguardo appena fuori dalla zona punti considerando che il ritmo c’era, ma recuperare dal primo stint di gara è stata davvero molto dura. Nell’insieme, la stagione è andata bene: abbiamo fatto delle ottime gare e altre in cui avremmo potuto segnare più punti, ma per un motivo o l’altro non è successo. È così che vanno le cose, ma vorrei ringraziare tutto il team per un’altra intensa stagione insieme”.

GP Abu Dhabi 2020 con Daniil Kvyat della Scuderia AlphaTauri

Jody Egginton (Technical Director):

“Come ci aspettavamo, la gara di stasera è stata particolarmente serrata nel gruppo centrale. La Virtual Safety Car ci ha dato l’opportunità di passare alle gomme Base e spingere fino alla fine, conquistando punti con una vettura e avvicinandoci molto a farlo anche con l’altra. La gara di Pierre è stata piuttosto aggressiva, con alcuni bei sorpassi per recuperare posizioni contro altre macchine che non si erano fermate in regime di VSC. Sfortunatamente, Daniil non è riuscito a liberarsi del traffico, trascorrendo gran parte della sua gara a sgomitare con Ocon e Stroll, cosa che gli ha impedito di recuperare. Nel complesso, questa è stata una stagione incredibilmente impegnativa e intensa per tutta la squadra, sia qui in pista che nelle factory di Faenza e Bicester. Speriamo di poterci prendere del tempo libero a Natale e ricaricare le batterie prima di ricominciare nel 2021”.

 

Franz Tost (Team Principal):

“Prima di tutto, congratulazioni alla Aston Martin Red Bull Racing, a Max Verstappen e alla Honda per la loro fantastica vittoria. Per quanto riguarda il nostro team, nelle qualifiche di ieri abbiamo ottenuto un buon risultato portando entrambe le vetture in Q3. Oggi siamo partiti in P7 con Daniil e in P9 con Pierre. Nonostante il buon risultato, sapevamo saremmo partiti con un po’ di svantaggio, poiché costretti a iniziare la gara con le gomme Option. Al decimo giro è stata dichiarata Virtual Safety Car, seguita dall’ingresso della vera vettura di sicurezza: abbiamo chiamato Pierre e Daniil ai box per un doppio pit-stop, così da montargli la mescola Base, con cui poi hanno corso fino alla fine della gara. Dopo il periodo di Safety Car, entrambi i piloti hanno iniziato a lottare per recuperare posizioni: Pierre è riuscito a superare Leclerc, Stroll e Vettel e chiudere infine in ottava posizione. Daniil è invece rimasto bloccato nel traffico e ha tagliato il traguardo appena fuori dalla zona punti, in undicesima posizione.

Questo weekend non abbiamo avuto il passo che ci aspettavamo, ma nell’insieme la Scuderia AlphaTauri ha vissuto una stagione fantastica quest’anno. Siamo stati forti e competitivi, conquistando 107 punti nel campionato costruttori, il punteggio più alto di sempre della nostra storia in Formula 1. È stato un grande successo per il team e quindi voglio ringraziare tutti, sia in Italia che nel Regno Unito. Grazie anche ai nostri amici giapponesi della Honda che ci hanno fornito un propulsore forte e affidabile. Voglio anche ringraziare i nostri pilotiPierre e Daniil – che grazie alla loro esperienza hanno permesso al team di correre a un livello più alto e più competitivo”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Max VerstappenRed Bull1:36:28:645
2Valtteri BottasMercedes1:36:44:621
3Lewis HamiltonMercedes1:36:47:60
4Alexander AlbonRed Bull1:36:48:632
5Lando NorrisMcLaren1:37:29:374
6Carlos Sainz Jr.McLaren1:37:34:307
7Daniel RicciardoRenault1:37:42:393
8Pierre GaslyAlphaTauri1:37:58:363
9Esteban OconRenault1:38:9:714
10Lance StrollRacing Point1:38:11:383
11Daniil KvyatAlphaTauri+1 laps
12Kimi RäikkönenAlfa Romeo+1 laps
13Charles LeclercFerrari+1 laps
14Sebastian VettelFerrari+1 laps
15George RussellWilliams+1 laps
16Antonio GiovinazziAlfa Romeo+1 laps
17Nicholas LatifiWilliams+1 laps
18Kevin MagnussenHaas+1 laps
19Pietro FittipaldiHaas+2 laps
DNFSergio PérezRacing Point-