Alexander Albon (STR14-01, Car 23)
Gara: 10° pos.

GP Cina 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

“Prima di tutto, vorrei ringraziare la squadra per il duro lavoro di ieri. Dopo le Libere 3 sembrava tutto più complicato, ma i ragazzi hanno lavorato sodo la scorsa notte per sostituire il telaio: meritavano una buona gara e sono felice di aver potuto ricompensare i loro sforzi conquistando un punto. Per tutto il fine settimana abbiamo mostrato un buon ritmo ed ero fiducioso di poter entrare in Q3, ma sfortunatamente non abbiamo avuto l’occasione di partecipare alla sessione per effettuare le riparazioni. Quella di oggi è stata una gara difficile: inizialmente, avevamo pianificato una strategia con due pit-stop, ma il degrado era più alto di quanto ci si potesse aspettare. Nelle Libere 2 avevamo visto che avevamo una buona gestione delle gomme, così abbiamo deciso di provare a resistere con una mescola più dura. Alla fine, ero un po’ teso quando Grosjean mi stava raggiungendo, ma sono felice che non ci sia riuscito!”.

 

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Gara: Ritirato

GP Cina 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

La mia è stata una gara sfortunata: dopo il primo giro, era praticamente già finita. Il nostro ritmo era molto buono, nonostante la vettura danneggiata, quindi è deludente non averlo potuto trasformare in un buon risultato, dato che oggi avevamo l’opportunità di finire in zona punti. Ho visto l’incidente del primo giro con le due McLaren e non sono d’accordo con la penalità che mi è stata inflitta. Penso sia stato un tipico ‘sandwich’ e queste cose possono accadere in una lotta così ravvicinata”.

 

Jody Egginton (Technical Director)

“Questo weekend è stato particolarmente impegnativo per i meccanici. Tuttavia, partire dalla pit-lane con una monoposto e vederla segnare un punto è una fantastica ricompensa per il duro lavoro di questi ragazzi e del resto della squadra. Per quel che riguarda la gara, oggi Alex ha messo a segno una buona prestazione, spingendo quando era necessario e gestendo le gomme per difendere la sua decima posizione. La gara di Dany è stata meno regolare con il contatto durante il primo giro, con conseguente danno alla vettura e un drive through penalty. Dopo quel contatto si è resa necessaria la sostituzione del musetto, quindi prendere punti sarebbe stata una grande sfida, anche se il suo passo era ragionevole. Oggi abbiamo avuto la riprova che il gruppo centrale è molto competitivo e ora guardiamo avanti verso la prossima sfida, quella di Baku”.

F1 Cina 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

Franz Tost (Team Principal)

Fin dall’inizio del weekend il nostro pacchetto si è dimostrato molto competitivo. Eravamo forti a centro gruppo, quindi c’era ottimismo per le qualifiche. Sfortunatamente, Alex ha avuto un incidente alla fine delle Libere 3 che ha causato un bel po’ di danni alla vettura. Abbiamo sostituito la monoscocca e costruito una vettura completamente nuova, saltando le qualifiche e iniziando la gara dalla pit-lane. Alex ha condotto una gara fantastica, ha superato molti piloti e chiuso in decima posizione, a dimostrazione di quanto fosse competitivo il nostro pacchetto questo weekend. La gara di Daniil, invece, non è stata delle migliori: ha avuto un incidente al primo giro, dopo che un contatto da dietro gli aveva sbilanciato la vettura. Nello stesso momento, Norris rientrava in pista dopo essere finito largo e ha colpito il lato anteriore sinistro della macchina di Daniil. A mio parere, Daniil non poteva fare nulla in quella occasione; tuttavia, i commissari hanno deciso di infliggergli un drive through. Quando Daniil ha fatto il suo pit-stop, ci siamo accorti che il musetto della vettura aveva subito dei danni, probabilmente causati proprio da quel contatto durante il primo giro. Abbiamo fatto un’altra sosta per cambiare l’ala anteriore e ha perso un giro, dunque abbiamo deciso di ritirare la vettura per risparmiare chilometri al motore. È stato deludente, perché i suoi tempi sul giro erano molto competitivi e sono convinto che avrebbe potuto segnare punti oggi”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Bello avere nuovamente tre vetture in zona punti. Dopo quel brutto incidente di sabato mattina, Alex ha fatto una bella rimonta, partendo dalla pit-lane e tagliando il traguardo in decima posizione, conquistando un altro punto. Complimenti anche alla squadra che ha lavorato duramente per preparare la vettura. Dal punto di vista della power unit è stato un weekend impegnativo e adesso dobbiamo analizzare i problemi avuti sull’unità di Daniil. Peccato che la sua vettura sia stata danneggiata in quell’incidente nel corso del primo giro, impedendogli di fare una bella gara. Continueremo a lavorare sul fronte dello sviluppo per colmare il divario con i primi già nelle prossime gare”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Lewis HamiltonMercedes AMG Petronas Motorsport1:32:06.350
2Valtteri BottasMercedes AMG Petronas Motorsport06.552
3Sebastian VettelScuderia Ferrari13.744
4Max VerstappenAston Martin Red Bull Racing27.627
5Charles LeclercScuderia Ferrari31.276
6Pierre GaslyAston Martin Red Bull Racing1:29.307
7Daniel RicciardoRenault F1 Team+1 laps
8Sergio PérezSportPesa Racing Point F1 Team+1 laps
9Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing+1 laps
10Alexander AlbonRed Bull Toro Rosso Honda+1 laps
11Romain GrosjeanRich Energy Haas F1 Team+1 laps
12Lance StrollSportPesa Racing Point F1 Team+1 laps
13Kevin MagnussenRich Energy Haas F1 Team+1 laps
14Carlos SainzMcLaren F1 Team+1 laps
15Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing+1 laps
16George RussellROKiT Williams Racing+2 laps
17Robert KubicaROKiT Williams Racing+2 laps
18Lando NorrisMcLaren F1 Team+6 laps
19Daniil KvyatRed Bull Toro Rosso Honda+15 laps
20Nico HülkenbergRenault F1 Team+40 laps

Fastest Lap

DRIVERTEAMTIMEFAST IN LAP
Pierre GaslyAston Martin Red Bull Racing1:34.74256