Carlos Sainz (STR12-03, Car 55)
Prima sessione di prove libere
Miglior Giro: 1:26.450, 11° pos., 24 giri
Seconda sessione di prove libere
Miglior Giro: 1:25.084, 7° pos, 34 giri

Carlos Sainz:

“Un modo positivo per iniziare il primo fine settimana della stagione qui in Australia. Siamo stati in grado di seguire il nostro programma, senza accusare alcun problema, che era l’obiettivo principale per oggi. Abbiamo proseguito il nostro processo di apprendimento dal punto in cui ci eravamo fermati ai test, quindi è stato sicuramente un venerdì positivo. Questo non significa che possiamo rilassarci: come sempre infatti le cose si complicheranno un po’ al sabato, ma è comunque un buon inizio. Ora dobbiamo rimanere concentrati e cercare il tempo sul giro. Questa nuova generazione di vetture è molto più veloce rispetto allo scorso anno. Ho fatto il giro più veloce della mia vita a Melbourne, questo pomeriggio, ed è solo la seconda sessione di prove! Abbiamo ancora margine di miglioramento, ma è stato già molto eccitante guidare nuovamente la nostra nuova STR12”.

Daniil Kvyat (STR12-01, Car 26)
Prima sessione di prove libere
Miglior giro: 1:26.514, 12° pos, 25 giri
Seconda sessione di prove libere
Miglior giro: 1:25.493, 10° pos., 39 giri

Daniil Kvyat:

“È stato un venerdì produttivo. Abbiamo completato molti giri e affrontato facilmente il nostro programma. Tutto è nuovo: è la prima volta per tutti noi con queste vetture, quindi ognuno cercherà di progredire durante la notte e noi faremo lo stesso. C’è sempre spazio per migliorare e sono fiducioso che faremo un passo in avanti per domani. È bello essere di nuovo in pista per il primo weekend di gara dell’anno: ci si sente come al primo giorno di scuola!”

Jody Egginton (Head of Vehicle Performance):

“È stato bello tornare alla routine del venerdì di un Gran Premio e questo ha dato ai meccanici l’opportunità di ritrovare il classico ritmo. Come ogni anno, oggi il circuito ha mostrato il suo normale livello di evoluzione durante le sessioni di prova. È stata una giornata produttiva e abbiamo raccolto buoni dati riguardo tutte e tre le mescole: tenendo conto dell’alta probabilità d’ingresso della safety car: questo ci permetterà di prendere delle decisioni consapevoli su rischi e benefici, nel caso se ne presentasse l’occasione durante la gara. Come di consueto, stasera lavoreremo sui dati raccolti oggi e apporteremo le modifiche necessarie per raggiungere l’obiettivo, domani: avere maggiori performance dalla STR12 negli short-run. Nel complesso, questo è un inizio soddisfacente per il primo weekend di gara 2017.”