Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:08.803, 6° pos., 34 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:08.713, 6° pos., 32 giri

Carlos Sainz:
“Penso che oggi sia stata per noi una giornata piuttosto positiva. Ovviamente è un po’ complicato poter trarre delle conclusioni, dato che è solo venerdì: tutti hanno affrontato le prove in modo differente ed è arrivata anche un po’ di pioggia, ma comunque possiamo considerarci soddisatti. A quanto pare tutte le gomme si stanno comportando bene sul nuovo asfalto: il grip è maggiore e i tempi sul giro sono più bassi rispetto allo scorso anno. Davvero bello correre qui: è una delle superfici più regolari su cui abbia mai guidato e la macchina va alla grande su questo circuito! Stasera continueremo a lavorare sodo e a preparare nel migliore dei modi il resto del weekend.”

Daniil Kvyat (STR11-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:08.990, 9° pos, 32 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:09.207, 13° pos, 26 giri

Daniil Kvyat:
“Possiamo dirci soddisfatti di oggi: le nostre sessioni di libere si sono rivelate molto utili e direi che abbiamo ottenuto dati sufficienti per poterci preparare al meglio per domani. È successo di tutto fra Libere 1 e Libere 2: abbiamo girato sull’asciutto, poi ha iniziato a piovere, ma poi è uscito nuovamente il sole… Quindi è stata una sessione interessante! Ho sicuramente un buon feeling con la macchina e penso possiamo essere ottimisti in vista di domani”.

Phil Charles (Chief Race Engineer):
“È successo davvero un po’ di tutto oggi: questa mattina abbiamo leggermente cambiato i nostri piani, in quanto sapevamo che ci sarebbe stata la possibilità di pioggia durante le Libere 2. Alla fine, credo sia stata la cosa giusta da fare, visto che poi la pioggia è arrivata davvero. Quindi abbiamo usato le Ultrasoft nelle Libere 1 anziché nelle 2, come invece facciamo di solito. Il nuovo asfalto, come si pensava, ha certamente abbassato i tempi sul giro rispetto allo scorso anno e questo ha messo a dura prova gli pneumatici. A tale proposito, anche i long run fatti nelle PL1 sono stati impegnativi per le gomme. Abbiamo notato un po’ di graining al posteriore e dovremo fare un po’ attenzione per il resto del weekend sotto questo profilo per quanto riguarda il set-up. Sul bagnato, entrambi i piloti hanno avuto un approccio cauto, costruendo il loro ritmo giro dopo giro. Entrambi sono stati abbastanza soddisfatti della macchina”.