Max Verstappen (STR10-02, Car 33)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:10.436, pos. 8°, 23 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:11.307, (Q2) 1:09.631, (Q3) 1:09.612, pos. 7°

“Sono contento della settima posizione, penso sia un buon risultato. La Q1 è stata piuttosto difficile. Abbiamo iniziato la sessione con le gomme intermedie per poi passare alle Super Soft, nonostante la pista non fosse ancora completamente asciutta e alcune zone di frenata avessero alcuni punti umidi. Era facile bloccare in frenata e non ho forzato, evitando così di commettere errori e passando agevolmente in Q2. La pista, a quel punto, era asciutta, potevamo seguire le normali traiettorie e la macchina si è comportata bene. Penso che abbiamo mostrato una buona performance durante tutto il weekend e, anche se sarà dura tenere il passo degli altri in rettilineo, cercheremo di sfruttare al meglio il vantaggio nel secondo e terzo settore per lottare ancora per la conquista dei punti”

Carlos Sainz (STR10-04, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:11.139, pos. 13°, 18 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:11.158, (Q2) 1:10.465, pos. 13°

“Una sessione di qualifiche un po’ deludente per me, oggi, soprattutto perché abbiamo scelto un set-up orientato più al bagnato e questo renderà la gara di domani ancora più complicata, se non pioverà. E’ un peccato, perché sono stato veloce per tutto il fine settimana e nella prima parte delle qualifiche, ma quando è arrivato il momento decisivo, sono rimasto bloccato nel traffico nel primo e nel secondo settore, rovinando il mio giro. Spero che domani pioverà perché, altrimenti, l’alto carico aerodinamico che abbiamo scelto complicherà molto la mia corsa. Anche i sorpassi saranno difficili ma, ovviamente, cercherò di fare del mio meglio”.

James Key (Technical Director)

“Oggi le condizioni di bagnato sono state positive per noi: sapevamo che questo poteva aiutarci, perché avrebbe neutralizzato un po’ la pista. Entrambi i piloti hanno fatto molto bene in Q1 e siamo rimasti molto soddisfatti dalle loro prestazioni sul bagnato, come anche di quelle sull’asciutto. Eravamo fiduciosi di riuscire a portare entrambe le macchine in Q3 e Max ha fatto un ottimo lavoro per ottenere quel tempo sul giro sulla pista ormai praticamente asciutta. Sfortunatamente Carlos ha mancato il suo primo giro cronometrato e poi ha trovato del traffico al secondo tentativo. Il non aver potuto provare le gomme Option durante le Libere 3 di stamane gli ha reso le cose ancora più difficili, perché in Q2 le stava in pratica ancora scoprendo. Vedere Max entrare in Q3 e finire in settima posizione è davvero un grande risultato, non ci aspettavamo di essere così forti qui”.