Carlos Sainz (STR12-02, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:45.942, 9° pos., 18 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:45.374, (Q2) 1:45.439, 14° pos.

 

 

“Chiudere in P14 nelle qualifiche di oggi è un po’ deludente, perché finora abbiamo avuto un buon fine settimana. Fin dalle FP1 sono sempre stato tra i primi dieci e ho fatto dei giri molto buoni. Nelle qualifiche di oggi è andata più o meno allo stesso modo… iniziavamo a pensare che l’ingresso in top ten qui fosse possibile, ma quando ti ritrovi solamente in P14 è abbastanza frustrante. Penso di aver tirato fuori il massimo dalla vettura oggi e quindi dobbiamo solo continuare a spingere. Vedremo cosa saremo in grado di fare domani: finora è stato un buon weekend, quindi non c’è motivo di pensare che non possiamo progredire! Speriamo anche di poter agguantare dei buoni punti”.

 

Daniil Kvyat (STR12-04, Car 26)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:47.903, 18° pos., 7 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:46.028, 17° pos.

Daniil sconterà una penalità di 20 posizioni in griglia domani

 

“Non ho guidato per molto tempo questo weekend, quindi non è stato facile: nelle FP3 di questa mattina abbiamo avuto un problema con la power unit e devo dire che i ragazzi hanno fatto un lavoro grandioso per sostituire il motore in tempo per le qualifiche! Ho cercato di fare il miglior giro che potevo, ma non ero abbastanza a mio agio e siamo riusciti solamente a chiudere in P17… non ho nemmeno avuto l’occasione di fare un long-run, quindi è difficile dire cosa aspettarsi per domani. Abbiamo anche una penalità da scontare sulla griglia, per cui partiremo dal fondo dello schieramento, ma faremo del nostro meglio e vedremo come andrà a finire”.

 

 

James Key (Technical Director)

“Quella di oggi non è stata la giornata a cui puntavamo. Eravamo felici dei nostri progressi fatti venerdì e, in linea generale, anche nelle FP3 di questa mattina, almeno con Carlos. Ieri avevamo avuto un problema che ha impedito a Daniil di correre e, dopo averlo sistemato durante la notte, un guasto al motore lo ha costretto a fare solamente pochi giri nelle FP3 di oggi. Quindi, purtroppo per lui, non ha avuto dei veri e propri punti di riferimento in questo fine settimana: nessun long run sulle gomme morbide, né short run sulle ultra soft prima di affrontare la qualifica. Il suo weekend è stato completamente compromesso e il team si scusa con lui. Ovviamente, proveremo e faremo del nostro meglio per lui domani, che partirà con una penalità per l’utilizzo della quinta PU. A tal proposito, vorrei ringraziare tutti i meccanici che hanno sostituito così velocemente il motore di Daniil tra la fine delle FP3 e l’inizio delle qualifiche, consentendoci di poter schierare la vettura e coprire i primi due run della Q1. È stato un lavoro assolutamente fantastico e, come sempre, sappiamo che possiamo contare su di loro quando c’è da affrontare una situazione d’emergenza. Per quanto riguarda Carlos, sulla sua vettura avevamo un bilanciamento simile a quello di ieri. In generale, nelle FP3 sembrava che andasse bene, quindi abbiamo portato avanti il nostro programma, come pianificato, e raccolto le informazioni necessarie per la sessione. In qualifica, la Q1 sembrava essere cominciata positivamente ed eravamo tra i primi dieci in quel momento, ma non abbiamo fatto alcun progresso nelle fasi successive: quello in Q1 è stato il nostro giro veloce della sessione e non siamo riusciti a trovare un po’ più di performance per la Q2. Dovremo capire dove abbiamo perso qualcosa, ma ciò vuol dire che non siamo riusciti a centrare la Q3 come speravamo, perché oggi per farlo ci servivano altri decimi di secondo. Adesso, ci concentreremo su ciò che dovremo fare domani dalle nostre posizioni in griglia che sono un po’ più arretrate del previsto, ma proveremo a dare il meglio anche da lì”.