Daniil Kvyat (STR11-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:14.090, 12° pos., 15 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:13.689, 12° pos., 46 giri

Daniil Kvyat:

“È stata una giornata discreta. Anche se stamattina abbiamo girato un po’ meno del dovuto, in FP2 siamo poi riusciti a recuperare bene, effettuando un buon numero di giri. Abbiamo infatti completato il nostro programma e quindi possiamo dire che è stato un venerdì produttivo. La gara di domenica sarà interessante, perché sta facendo piuttosto caldo – come abbiamo visto oggi – ma le condizioni possono cambiare piuttosto rapidamente qui e servirà quindi reagire altrettanto velocemente”.

Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:13.711, 11° pos., 22 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:13.801, 13° pos., 47 giri

Carlos Sainz:

“È stato un venerdì un po’ difficoltoso se paragonato agli ultimi due, ma non per questo possiamo considerarla una brutta giornata. Durante le FP1 di questa mattina non abbiamo potuto girare quanto volevamo a causa di alcuni problemi di raffreddamento, poi risolti nelle FP2. Nel pomeriggio abbiamo quindi dovuto recuperare terreno, ma alla fine siamo riusciti a completare il nostro programma e questo è ciò che conta. Questa è una pista impegnativa, soprattutto nell’ultimo settore, che è in salita e si affronta in pieno: qui perdiamo un po’ di tempo. Nonostante questo, siamo comunque in lotta e io mi sento a mio agio in macchina”.

Jody Egginton (Head of Vehicle Performance):

“Girare sull’asciutto a Interlagos ci ha permesso di completare il nostro programma come avevamo previsto, anche se abbiamo dovuto recuperare un po’, in seguito ad alcuni problemi che hanno riguardato entrambi i lati del garage, durante le FP1. Ci siamo concentrati sulle mescole Soft e Medie, paragonando l’uso delle gomme in fasi specifiche del nostro programma delle FP2. Questo ci ha fornito una grande e utile quantità di dati per ottimizzare ulteriormente il nostro passo, sia sui long run che sugli stint brevi. Anche se oggi il nostro tempo sul giro è stato ragionevole, riteniamo che ci sia ancora del margine sia sui long run che sugli short run. Questo rimane un obiettivo anche per domani, quando ci aspettiamo di avere temperature ambientali e d’asfalto più basse. Tuttavia, guardando le previsioni meteo per sabato e domenica, possiamo aspettarci anche di doverci concentrare sull’utilizzo delle gomme da bagnato, quindi stasera lavoreremo duramente per coprire tutti gli eventuali scenari”.