Carlos Sainz (STR10-04, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:35.963, 10°pos., 29 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:34.873, (Q2) 1:34.453, 12° pos.

“È deludente essere rimasto fuori dai primi dieci, perché oggi potevamo facilmente essere in top ten. Purtroppo, durante il mio secondo run in Q2 ho avvertito delle vibrazioni anomale sulle gomme anteriori e non ho potuto migliorare il mio tempo, mancando così l’ingresso in Q3. È stato difficile adattarsi al tracciato in condizioni di asciutto. Ho avuto solo 20 giri per imparare la pista e oggi ho continuato a farlo fino alla Q2, quando finalmente ho iniziato a sentirmi a mio agio e a sapere esattamente quali traiettorie seguire. Ero pronto ad entrare in Q3 ed è stato un peccato non poterlo fare, alla fine. Stavo proprio cominciando a divertirmi. Per domani, il nostro obiettivo è quello di finire di nuovo in zona punti. Ho a disposizione un nuovo set di gomme option e una buona macchina, quindi sono convinto che faremo una bella gara”.

Max Verstappen (STR10-02, Car 33)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:35.160, 7° pos., 26 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:34.522, 15° pos.

“Certamente questa non è stata una delle nostre giornate migliori! Ho avuto un improvviso calo di potenza e un black-out elettrico mentre affrontavo il tornante: da lì in poi non ho potuto più far niente. È molto frustrante, perché la macchina stava andando molto bene, ma alla fine è andata come è andata… Saremo anche costretti a partire nuovamente dalle retrovie, ma non bisogna mai gettare la spugna. Speriamo di avere un po’ più di fortuna domani e poter fare una buona gara. Un po’ di pioggia aggiungerebbe del pepe alla corsa! Il nostro obiettivo sarà quello di finire nella top ten. Dobbiamo nuovamente lottare per fare dei sorpassi… sono prontissimo a farlo!”

Phil Charles (Chief Race Engineer)

“Non è stata ovviamente la Qualifica in cui speravamo: Max ha iniziato la sua sessione abbastanza bene e in Q1 era molto soddisfatto. Sfortunatamente però, alla fine, ha accusato un black-out dei sistemi: stiamo ancora investigando per capire cosa sia successo. Penso che avrebbe fatto una buona qualifica senza questo problema, dato che migliorava costantemente e che la macchina stava andando bene. Carlos non aveva mai guidato qui in condizioni di asciutto prima d’oggi (Max ha già girato durante le PL1 dello scorso anno) ma si è adattato bene, prima durante le PL3 e poi in Qualifica. Stava migliorando giro dopo giro ma sfortunatamente mentre girava sul suo ultimo set di gomme in Q2, abbiamo avuto un piccolo problema sulla macchina che non gli ha consentito di migliorarsi ulteriormente. Un vero peccato, perché stava facendo un buon lavoro e credo che potesse fare meglio del dodicesimo tempo. Dobbiamo quindi lavorare su entrambe le macchine per domani: secondo le previsioni ci potrebbe essere pioggia in mattinata: sarebbe la benvenuta. Inoltre la penalità inflitta a Hulkenberg la scorsa gara farà guadagnare una posizione in griglia a Carlos.”