Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:38.055, 15° pos., 25 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:36.836, 11° pos., 30 giri

Carlos Sainz:

“Credo che per noi, oggi, sia stata una giornata molto produttiva. Il tracciato è stato riasfaltato e così è come girare su una pista nuova: siamo stati già circa tre secondi più veloci rispetto ai tempi dello scorso anno e siamo ancora solo alle prove libere. Con tempi sul giro più bassi sarà una sfida nuova e devo dire che la vettura sembra incredibile da guidare: c’è davvero tanto grip, quindi mi sto divertendo! Adesso dobbiamo lavorare sodo in vista di domani. Come ci aspettavamo, non siamo forti come a Singapore, ma neanche ai livelli di Monza o Spa, quindi non vedo l’ora di affrontare il resto del weekend. È bello battagliare a centro gruppo… continueremo a lottare!”

Daniil Kvyat (STR11-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:37.847, 11° pos, 29 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:37.297, 16° pos., 29 giri

Daniil Kvyat:

“Oggi è stata una buona giornata, siamo riusciti a completare molti giri su una pista completamente riasfaltata, quindi era importante poterne fare tanti. Devo dire che è un vero piacere guidare su una superficie così regolare! Abbiamo raccolto molti dati utili che ci aiuteranno a migliorare per domani. Adesso dobbiamo fare qualche passo in avanti durante la notte e vedere dove arriveremo”.

Phil Charles (Chief Race Engineer):

“Oggi è stata una giornata interessante, con il nuovo asfalto che ha cambiato un po’ le carte in tavola rispetto agli anni precedenti. I piloti hanno avvertito meno avvallamenti e più aderenza in trazione. Sono serviti diversi run per ottimizzare il bilanciamento della vettura in base al nuovo asfalto, in realtà i nostri due piloti si trovavano proprio su situazioni opposte rispetto a un bilanciamento ideale: Carlos era su un livello un po’ troppo neutro, mentre Daniil aveva probabilmente un po’ più di sottosterzo. Daniil ha riportato qualche danno al fondo della vettura oggi e quindi stasera dovremo sistemarlo. Ha avuto anche un po’ di traffico durante il suo run breve e, più in generale, ha avuto una giornata un po’ tra alti e bassi: ma credo che domani potrà andare meglio. Per Carlos è filato tutto più liscio e penso che rappresenti un giusto indicatore della nostra prestazione qui: avremo una battaglia serrata a metà gruppo con i soliti noti, oltre a Palmer che sembra andar bene con la sua Renault. In termini di posizioni in classifica, siamo tornati su una pista con alcuni lunghi rettilinei e questo ha nuovamente evidenziato il nostro deficit di velocità massima, rispetto a Singapore. Tuttavia, penso che se gestiremo bene le gomme, potremo puntare ad un buon fine settimana”.