Carlos Sainz (STR12-01, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:33.924, 15° pos., 22 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:32.650, (Q2) 1:32.402, 14° pos.

 

“Non sono sorpreso di aver terminato le qualifiche in P14 perché, più o meno, è lì che siamo stati per tutto il weekend… Certamente è qualcosa che dovremo analizzare, perché al momento siamo un po’ troppo lontani dalla Q3. Prima di scendere in pista pensavamo di poter contare su prestazioni migliori rispetto a quelle che abbiamo visto finora: gli aggiornamenti portati qui non stanno funzionando tanto bene quanto ci aspettavamo, almeno per il momento. Detto ciò, è anche vero che non siamo riusciti a fare molti giri per valutarli a fondo, questo weekend, quindi dobbiamo solo continuare a lavorare sodo. Solitamente in gara miglioriamo, quindi speriamo di poter prendere parte ad una bella battaglia a centro gruppo e recuperare un po’ di terreno. In caso di pioggia, come abbiamo visto a Singapore, potrebbe succedere di tutto, quindi ben venga una corsa bagnata. Ma se non dovesse esserlo, lavoreremo a testa bassa e alla fine vedremo come andrà. Qualsiasi cosa succederà, noi cercheremo di fare del nostro meglio, questo è certo!”

 

Pierre Gasly (STR12-04, Car 10)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:34.206, 16° pos., 24 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:32.547, (Q2) 1:32.558, 15° pos.

 

“Credo sia stata una giornata positiva e sono contento: la prima qualifica in Formula 1 è sempre speciale, uno di quei momenti che ho sempre aspettato! Ho cercato di fare il massimo e credo che abbiamo fatto buoni progressi tra le FP3 e le qualifiche. In Q1 mi sono sentito a mio agio nella vettura e in Q2 ho continuato a imparare e spingere, direi che possiamo essere soddisfatti del risultato! Non vedo l’ora che sia domani per correre la mia prima gara di Formula 1, qualcosa che sogno fin da quando ero bambino…! Mi aspetto che sia una bella esperienza e spero di continuare a migliorare anche domani. Non si può mai sapere cosa ci riserverà il meteo: se ci saranno pioggia e condizioni difficili, non sarà un problema: venerdì, nelle FP1, mi sentivo fiducioso in condizioni di bagnato e sono sicuro che sarebbe tutto più eccitante”.

 

 

James Key (Technical Director)

“È deludente qualificarsi solamente in P14 e P15. Nonostante avessimo portato alcuni aggiornamenti, non siamo stati abbastanza veloci su questo tracciato: in termini di prestazioni, penso non ci fosse tanto altro da tirar fuori dalla vettura e spero che il nostro passo gara sia, come accade in genere, migliore rispetto al nostro ritmo di qualifica. Quando torneremo in factory bisognerà capire il perché di queste performance, ma ci sono alcune caratteristiche di questo circuito che verosimilmente non si adattano particolarmente a quelle della nostra vettura. Detto questo, entrambi i nostri piloti hanno offerto delle buone prestazioni, probabilmente hanno fatto il massimo che potevano. Pierre si è comportato bene per l’intero weekend. Ha avuto poco tempo per prepararsi, ha completato pochissimi giri, e nonostante questo è rimasto dietro al suo compagno di squadra per pochi decimi: è una prestazione davvero eccellente per la sua prima qualifica. Questa è sicuramente la nota positiva di oggi. Adesso dobbiamo darci da fare e pensare a come poter limitare i danni domani e avanzare di qualche posizione”.