Daniil Kvyat (STR11-03, Car 26)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:44.105, 21° pos., 13 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:42.003, 17° pos. 

Daniil Kvyat:

“Dopo tutti i problemi affrontati questo fine settimana, il risultato di oggi è in realtà il massimo che potessimo ottenere, almeno da parte mia: non credo che avrei potuto fare un giro migliore, ad essere onesto. Abbiamo passato poco tempo in pista durante le sessioni di prove libere, quindi è stato complicato affrontare la qualifica senza aver fatto molti giri… Sono comunque felice di questo recupero e abbiamo ancora l’opportunità di lottare, domani: cercherò di fare una gara pulita e vedremo cosa succederà. Anche in gara andremo un po’ alla cieca, considerando che non abbiamo fatto long run, ma lotteremo comunque fino alla fine, questo è certo!”.

Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:43.301, 18° pos., 10 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:42.393, 21° pos.

Carlo Sainz:

“Onestamente, questi due giorni qui ad Abu Dhabi sono stati molto difficili e la cosa mi fa dispiacere, perché avrei voluto terminare la stagione divertendomi e con un weekend pulito. La squadra ha faticato per risolvere il problema alla parte posteriore della vettura e, per questo motivo, purtroppo, non abbiamo fatto molti giri in pista. Stiamo lavorando sodo e ogni volta che facciamo una modifica alla vettura, questa sembra essere positiva: il team ha fatto un ottimo lavoro. Ovviamente, questo ha condizionato il nostro assetto e non abbiamo avuto molto tempo per svilupparlo e adattarlo alla pista, una condizione non ideale per preparare una gara. Domani partiremo molto indietro sulla griglia, ma vedremo cosa si può fare: io cercherò certamente di divertirmi, seguendo una buona strategia e sperando di non avere problemi di affidabilità. Proviamoci!”

Jody Egginton (Head of Vehicle Performance):

“Dopo il problema di cui abbiamo sofferto ieri, il personale di pista e quello in factory ha lavorato duramente tutta la notte per trovare la soluzione che ci ha permesso di effettuare alcuni stint durante le Libere 3 e di seguire poi un programma completo in Q1. Chiaramente, non aver fatto abbastanza giri ha tolto la possibilità ai piloti di prendere confidenza con la vettura e di sviluppare il set-up e questo ha impedito ad entrambe le monoposto di passare alla Q2. È deludente, perché sappiamo che in circostanze normali la squadra, i piloti e le macchine possono fare molto di più. Dal punto di vista strettamente operativo, le Qualifiche sono state affrontate senza intoppi, ma visti i pochi giri effettuati da entrambi i piloti e, di conseguenza, visto un ritardo dai nostri diretti avversari maggiore del solito, abbiamo scelto di fare tre run. Questo ha significato che i piloti hanno dovuto dare il massimo con un pacchetto che non era stato ancora ottimizzato. A prescindere dalla mancanza di prove in pista, entrambi i piloti si sono impegnati al massimo per tirare fuori quanto più possibile dalle loro auto. Adesso ci concentreremo sulla corsa e cercheremo di cogliere qualsiasi opportunità che si dovesse presentare sulla nostra strada, per migliorare le nostre posizioni in gara… non abbiamo nulla da perdere”.

Clicca qui per i risultati completi delle Qualifiche