Daniil Kvyat (STR12-01, Car 26)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:35.804, 15° pos., 23 giri
Qualifiche – Miglior giro: (Q1) 1:34.440, (Q2) 1:34.034, (Q3) 1:33.719, 9° pos.

Daniil Kvyat:

“Oggi ci siamo dovuti concentrare su molte e alla fine abbiamo fatto un buon lavoro. Mi sento fiducioso, siamo riusciti a fare dei buoni giri: sono soddisfatto delle mie qualifiche! Non aver avuto l’opportunità di girare ieri ci ha fatto faticare un po’ con il bilanciamento della vettura nelle PL3, ma io e la mia squadra di ingegneri siamo riusciti a mettere tutto insieme per poi affrontare le qualifiche senza intoppi. Siamo soddisfatti della nostra prestazione ed entrare in Q3 è stato un bel risultato! Ho mancato per poco la settima posizione, ma cercherò di prendermela domani. Se dovesse arrivare la pioggia durante la gara avremo maggiori opportunità, ma allo stesso tempo più rischi: si sa, sul bagnato può succedere di tutto e bisognerà fare il miglior lavoro possibile, non avere fretta e prendersi, a volte, qualche rischio calcolato. Qualunque sia il meteo domani, sarà una gara divertente”.

Carlos Sainz (STR12-03, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior giro: 1:35.223, 10° pos., 24 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:34.567, (Q2) 1:34.150, 11° pos.

Carlos Sainz:

“È davvero incredibile vedere quanto i distacchi siano contenuti a centro gruppo! Avere due o tre piloti in un decimo significa che adesso le qualifiche sono ancora più importanti e anche un piccolo dettaglio può fare la differenza. Onestamente queste lotte mi divertono e oggi è stata una qualifica movimentata: ogni giro contava e provavo a guadagnare mezzo decimo qui e un altro lì… è stato davvero entusiasmante! Purtroppo non sono entrato in Q3 questo pomeriggio, ma per pochissimo: è stato un bel giro, quindi non sono preoccupato. Domani è il gran giorno e partiremo dalla P11, il miglior risultato possibile se non si entra in Q3, in quanto saremo liberi di scegliere la nostra strategia per le gomme… sempre se avremo una gara sull’asciutto! Se dovesse essere bagnata, sappiamo di poter contare su un ottimo telaio e per me la pioggia è sempre la benvenuta, quindi in un modo o nell’altro penso che avremo la possibilità di lottare per un buon risultato domani”.

James Key (Technical Director):

“Direi che quanto è successo oggi lo avevamo già visto a Melbourne: i distacchi con i team intorno a noi sono davvero ridotti. Purtroppo, Carlos ha perso l’occasione di entrare in Q3 non riuscendo a migliorare il suo ultimo giro in Q2. Con questi margini, anche il più piccolo intoppo in qualifica si traduce nella perdita di posizioni e questo è proprio quello che è successo oggi… Sarebbe stato grandioso per lui poter passare! Detto ciò, domani partirà dall’undicesima posizione e vedremo cosa potrà fare da lì. Daniil ha fatto un ottimo lavoro in Q2, nonostante non abbia fatto un giro perfetto: ha perso un po’ di tempo nel primo e nel secondo settore, ma si è migliorato grazie ad un terzo settore davvero competitivo. In Q3, purtroppo, è stato nuovamente il terzo settore a fare la differenza, ma questa volta in negativo: un bloccaggio alle ruote posteriori alla curva 14 gli ha fatto perdere una o due posizioni, alla fine. Nonostante ciò, non possiamo lamentarci, in quanto siamo riusciti a inserirci in top ten; qui ci si gioca tutto entro margini veramente minimi. Domani potrebbe essere una gara molto interessante, viste anche le condizioni climatiche. Non vediamo l’ora di correre”.

I risultati completi delle qualifiche qui.