Carlos Sainz (STR10-04, Car 55)
Terza sessione di prove libere – Miglior giro: 1:17.256, 5° posto, 39 giri
Qualifiche – Miglior giro: (Q1) 1:17.246, (Q2) 1:16.762, (Q3) 1:16.931, 8° posto
Partirà dalla Pit lane, a seguito dell’odierno doc nr. 24 della FIA

“Considerando dove eravamo in PL1, PL2 e PL3, una P8 nelle Qualifiche di oggi potrebbe sembrare deludente, ma dobbiamo ricordarci che il nostro obiettivo è sempre stato quello di entrare in Q3, così da lottare per conquistare punti nella gara di domani, e questo è quello che abbiamo fatto oggi. In realtà ero abbastanza soddisfatto e contento per l’ottava posizione in griglia, al mio debutto qui a Monaco, ma la decisione dei commissari in merito alla mia partenza dalla pitlane per non essermi fermato alle operazioni di peso durante la Q1 mi ha molto deluso. I 78 giri della gara di domani saranno così persino più duri. A Monaco sorpassare è molto difficile ma proverò a fare del mio meglio”

Max Verstappen (STR10-03, Car 33)
Terza sessione di prove libere – Miglior giro: 1:17.788, 9° posto, 23 giri
Qualifiche – Miglior giro: (Q1) 1:16.750, (Q2) 1:16.546, (Q3) 1:16.957, 10° pos
Partirà dalla P9, a seguito dell’odierno doc nr. 24 della FIA

“Sono deluso per questo 10° posto in qualifica qui a Monaco. Q1 e Q2 sono state okay, anche se ero già in difficoltà con le gomme, ma in Q3 poi è stato davvero difficile portare gli pneumatici in temperatura. Non avevo per nulla grip e ho fatto molti bloccaggi, così nel mio ultimo run ero soltanto otto centesimi più veloce con un nuovo set di gomme. Una situazione che dobbiamo adesso analizzare in modo da capirne il motivo. Proveremo a ottimizzare al massimo quanto fatto oggi, in vista della gara di domani, ma non sarà facile. Farò del mio meglio per fare una buona partenza, tenendomi lontano dai guai e sperando di poter lottare per qualche punto in più.”

Ben Waterhouse (Deputy Technical Director)

“Speravamo di portare entrambe le vetture in Q3 e questo è quello che abbiamo fatto, per lo meno in termini di performance. Sfortunatamente Carlos ha mancato lo stop al peso e dovrà quindi partire dalla pit lane, mentre per quanto riguarda Max, siamo un po’ delusi perché crediamo che nella macchina ci fosse più potenziale, che oggi non abbiamo sfruttato. Ad ogni modo, considerando che per Carlos e Max questa era la prima volta in una monoposto di Formula 1 qui a Monaco, hanno entrambi guidato bene in questo weekend. Guardando alla gara di domani, abbiamo Max in una buona posizione per puntare al nostro principale obiettivo: i punti. Per Carlos la top ten sarà una grande sfida, ma questa è Monaco e può succedere di tutto, quindi ci prepareremo al meglio, sperando in un buon risultato.”