Carlos Sainz (STR12-01, Car 55)
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:43.236, 12° pos., 38 giri

 

“Dopo aver saltato le FP1 di oggi pomeriggio, nella FP2 mi è servito del tempo per abituarmi a guidare qui. Ho dovuto fare alcuni giri extra all’inizio per assicurarmi di recuperare il tempo perso. Penso che non lo abbiamo ancora recuperato completamente, ma abbiamo tempo per farlo domani e arrivare così preparati alla qualifica, sono sicuro che ci riusciremo. Per il resto, sono contento della mia performance nella sessione di oggi. Dobbiamo ancora comprendere a pieno alcune novità che abbiamo sulla vettura per questa gara, perché al momento non ne siamo sicuri al 100%, ma ci lavoreremo sodo. Vedremo come andrà domani!”.

 

Daniil Kvyat (STR12-04, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:44.220, 10° pos., 25 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:43.608, 13° pos., 32 giri

 

“Un discreto venerdì, abbiamo fatto un buon lavoro oggi. Certamente, abbiamo ancora del lavoro da fare sul bilanciamento della monoposto e speriamo di venirne a capo domani, così da migliorare ulteriormente il nostro passo. A parte questo, possiamo essere soddisfatti per com’è iniziato il nostro weekend, siamo riusciti a completare molti giri e ora abbiamo abbastanza informazioni per fare un passo avanti domani”.

 

Sean Gelael (STR12-01, Car 38)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro 1:47.570, 18° pos., 26 giri

 

“Che esperienza grandiosa poter guidare durante le FP1 ed essere così vicini a casa! È una sensazione incredibile. Singapore è uno dei tracciati più difficili in calendario e all’inizio della sessione l’asfalto era anche un po’ umido, quindi non era la condizione ideale per l’avvio della mia carriera in F1, ma alla fine abbiamo gestito tutto bene. Mi sono divertito e, nota positiva, siamo stati in grado di completare il nostro programma. Ovviamente, avrei preferito essere più vicino a Daniil, ma questo sarà un obiettivo che avrò più avanti nel corso della stagione. Sono contento della mia performance oggi e vorrei ringraziare la squadra e tutti coloro che mi stanno dando questa opportunità. Attendo con trepidazione le prossime prove, le FP1 della Malesia, tra due settimane”.

 

Jody Egginton (Head of Vehicle Performance)

“Nelle FP1 abbiamo avuto Sean Gelael in macchina, insieme a Daniil. Abbiamo fatto dei test su nuovi elementi ed entrambi i piloti hanno completato i loro programmi. Sean ha fatto un ottimo lavoro, ha guidato in maniera costante, ci ha fornito buoni feedback e siamo riusciti a ottenere dati utili su un paio di elementi provati. Con Daniil ci siamo concentrati un po’ più sul lavoro di set-up e abbiamo concluso la sessione ragionevolmente soddisfatti dell’assetto base di entrambe le vetture, anche se era chiaro che dovevamo ancora fare dei passi avanti per le FP2. Per la sessione serale abbiamo avuto nuovamente Carlos in macchina, che si è messo presto in pari. Ha effettuato alcuni long run per familiarizzare nuovamente con la monoposto e con il tracciato, affrontando tutto senza alcun prolema. Daniil si è concentrato su alcuni cambiamenti che avevamo apportato durante la pausa e credo sia giusto ammettere che con entrambi i piloti non siamo riusciti a tirare fuori il meglio dalla vettura e il set-up non è stato ottimale nei run più brevi. Ci siamo poi concentrati sui long run e anche in questo caso non siamo ancora completamente soddisfatti del nostro livello, ma abbiamo un quadro chiaro su cosa fare stanotte per migliorare. Siamo fiduciosi di poter fare un passo avanti domani: cercheremo di portare la vettura fra i primi dieci, perché riteniamo di avere il potenziale per farlo”.