Carlos Sainz (STR11-03, Car 55)
Terza sessione di prove libere – Miglior Giro: 1:24.695, 13° pos., 21 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:24.496, (Q2) 1:24.077, (Q3) 1.23.643,

Carlos Sainz:

“Sono davvero contento delle qualifiche di oggi! Finora siamo stati forti per tutto il fine settimana e l’ottava posizione era il massimo a cui potevamo aspirare oggi, e lo abbiamo conquistato. Sono molto soddisfatto del mio giro in Q3. La gara di domani sarà molto interessante e partire dalla quarta fila, davanti al mio pubblico, è qualcosa che non vedo l’ora di fare. Correre sul circuito di casa è sempre qualcosa di speciale, che sognavo fin da quando avevo quattro anni e iniziavo a guardare la Formula 1. Essere finalmente qui, e vivere quel sogno, è una sensazione fantastica: cercherò di divertirmi e far divertire tutti i tifosi”.

Daniil Kvyat (STR11-01, Car 26)
Terza sessione di prove libere – Miglior giro: 1:24.553, 9° pos, 13 giri
Qualifiche – Miglior giro: (Q1) 1:24.696, (Q2) 1:24.445, 13° pos. 

Daniil Kvyat:

“Mi sto ancora adattando al team e alla vettura, quindi non è stata la più semplice delle qualifiche. Essere eliminati in Q2 non è ciò che volevamo vedere, ma la sensazione generale è comunque positiva, mi sento sempre più a mio agio in macchina e in futuro faremo meglio: non sono solo un ragazzo molto paziente! Abbiamo bisogno di analizzare i dati e capire dove avremmo potuto fare meglio, in modo da progredire rapidamente per le prossime gare. Partire tredicesimo non è troppo negativo, faremo del nostro meglio per segnare qualche punto domani: la corsa è lunga e vedremo cosa otterremo.”

James Key (Technical Director):

“Finora per noi è stato un fine settimana interessante e impegnativo. Abbiamo avuto molto da fare anche per il nuovo organigramma degli ingegneri e per il ritorno di Daniil in squadra. Stiamo lavorando molto bene con lui, che ha dovuto adattarsi a molte cose. Ad ogni run, però, si è trovato sempre più a suo agio con la vettura, riuscendo a migliorare le sue prestazioni; stiamo orientando il set-up della macchina verso quello che lui cerca. In effetti, stiamo provando a fare il tipico lavoro dei test invernali nello spazio di un weekend di gara. Tuttavia, la curva di apprendimento di Daniil è molto ripida e lui si sta abituando bene. Credo che dopo la gara di domenica e un ulteriore giorno di prove, la prossima settimana, torneremo a pieno regime”.

La Q1 è stata abbastanza semplice sia per Daniil che per Carlos, anche se per precauzione abbiamo scelto di fare un secondo tentativo con Daniil, che sfortunatamente non era necessario. Questo lo ha lasciato con un solo treno di gomme morbide nuove in Q2, sebbene il rischio di non girare più fosse troppo alto in quel momento. Probabilmente questo lo ha svantaggiato un po’ e così ha mancato l’ingresso in Q3.

Carlos ha fatto esattamente tutto ciò che doveva fare ed è riuscito ad entrare nei primi dieci, come previsto. Sapevamo che non saremmo stati in grado di competere con le prime tre squadre, perché sono un po’ troppo avanti rispetto a noi, ma abbiamo lottato bene e terminato alle spalle di una Williams. Carlos è rimasto sempre concentrato e ha guidato pulito per tutto il fine settimana e sono sicuro che continuerà così anche domani. L’ottava piazzola è una buona posizione da cui partire e puntiamo a risalire la china da lì, in quanto il nostro passo gara, solitamente, è migliore rispetto a quello della qualifica. E, in questo caso, l’ottimo lavoro fatto finora da Carlos con la gestione degli pneumatici, darà un ulteriore contributo. L’obiettivo è quello di portare entrambe le vetture in zona punti”.”