Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Prima sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:25.973, pos. 16°, 20 giri
Seconda sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:25.240, pos. 17°, 31 giri

Carlos Sainz:

“Credo che sia stato un venerdì impegnativo, come ci aspettavamo. In entrambe le sessioni di prove libere, abbiamo avuto diverse cose da provare e sono contento di aver testato tutto e completato l’intero programma. Ovviamente, non sono soddisfatto del mio ritmo, ma sapevamo che qui sarebbe stato così… Stasera bisogna lavorare duramente e capire come avvicinarci un po’ di più alla top ten”.

Daniil Kvyat (STR11-03, Car 26)
Prima sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:26.074, pos. 17°, 20 giri
Seconda sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:25.614, pos. 20°, 33 giri

Daniil Kvyat:

“È stato un venerdì produttivo. Abbiamo raccolto molti dati importanti che ci aiuteranno ad avere un quadro più chiaro della situazione: adesso abbiamo molto lavoro da fare. Questa pista non è facile per noi, quindi abbiamo davanti un fine settimana un po’ difficile”.

 

 

Phil Charles (Chief Race Engineer):

“Nelle ultime gare il nostro livello di performance è stato minore di quanto ci aspettavamo. Per questo motivo abbiamo deciso di usare le libere di oggi per completare un programma che ci ha consentito di provare nuovamente le modifiche sulla vettura che avevamo fatto prima della pausa estiva. Monza è abbastanza indicativa in termini di livello di carico sulle ali e quindi, per avere dei risultati utili per affrontare il resto della stagione, abbiamo girato molto con un livello d’ala che non si adatta perfettamente ai suoi lunghi rettilinei. Il nostro programma prevedeva diversi test aerodinamici a velocità costante e poi molte modifiche in garage. I meccanici hanno lavorato tanto per consentirci di completare tutto il programma; piloti e ingegneri hanno fatto un buon lavoro per avere dei giri comparabili. Sappiamo che la nostra gara di Monza sarà molto difficile, considerando la nostra velocità di punta in rettilineo e il fatto di avere un motore 2015 senza alcuno sviluppo. Tuttavia, mi auguro che i test completati oggi possano indicarci la direzione da seguire, anche se il lavoro di analisi dei dati è molto lungo e non può essere completato nel breve termine, dunque in questa gara dovremo cercare di limitare i danni”.