Max Verstappen (STR10-02, Car 33)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:27.591, 14° pos, 27 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:26.454, 14° pos, 38 giri

“Sapevamo che quella di oggi sarebbe stata una giornata difficile e così è stato. Dobbiamo cercare di ottenere il massimo da quello che abbiamo, ottimizzando la macchina per cercare di migliorare un po’ la nostra performance… Non è un segreto che questa non è una pista adatta a noi, perché a Monza occorre avere tanta velocità di punta in rettilineo. Ma, tutto sommato, penso che sia stata una giornata utile. Abbiamo provato alcune cose diverse su entrambe le vetture e siamo riusciti a raccogliere molti dati su cui lavorare questa sera”.

Carlos Sainz (STR10-04, Car 55)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:27.907, 16° pos, 8 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:26.641, 15° pos, 50 giri

“Alcuni problemi di setting hanno disturbato le PL1 di questa mattina. Poi mi sono girato, compromettendo la mia sessione… Ma siamo stati comunque in grado di recuperare nelle PL2, decisamente migliori. Ci siamo concentrati sui long run e abbiamo lavorato sul set-up della vettura per domenica, perché sappiamo che nelle qualifiche di domani non saremo comunque in grado di fare molto, avendo delle posizioni di penalità da scontare in griglia, a causa della sostituzione del motore. Oggi in pista mi sono comunque divertito: è uno dei circuiti che preferisco e dopo oggi lo è ancora di più. Le velocità di punta che raggiungiamo in scia ad altre vetture e nelle zone DRS sono davvero alte, credo le più alte che abbia mai raggiunto in vita mia: ovviamente, una sensazione fantastica!”

Phil Charles (Chief Race Engineer)

“Le PL1 sono state un po’ complesse oggi. Purtroppo la sessione di Carlos è durata poco, ma devo dire che nelle PL2 è andata molto meglio: i suoi tecnici hanno lavorato molto bene, riuscendo a trasformare la macchina molto rapidamente e consentendogli di recuperare gran parte dei chilometri persi stamattina. Max ha fatto un buon lavoro per tutta la giornata, aumentando via via la sua confidenza col tracciato e prendendo padronanza della macchina in questa pista ad alta velocità. Ci aspettavamo un fine settimana difficile, in quanto questo circuito non si adatta alle nostre caratteristiche, specialmente nei run più corti. Per questo motivo, abbiamo deciso di cambiare il motore di Max, compromettendo le sue qualifiche qui a Monza, ma sperando che questo possa metterlo in una condizione migliore per le prossime gare. Ciò significa che sia Max che Carlos, adesso, avranno delle penalità in griglia, ma siamo comunque ottimisti. La buona notizia è che il nostro ritmo nei long run non è male e abbiamo raccolto un sacco di informazioni sugli pneumatici che speriamo ci torneranno utili domenica, quando la temperatura della pista dovrebbe essere più alta rispetto ad oggi. Dovremo dunque studiare attentamente tutti i dati stasera e adottare il miglior set-up possibile per la gara.”