Carlos Sainz (STR12-02, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:19.300, 11° pos., 22 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:18.948, (Q2) 1:18.311, (Q3) 1:18.912, 10° pos.

 

“Possiamo essere molto felici per il risultato di questa qualifica. Era stato un weekend piuttosto difficile fino ad oggi, specialmente dopo la sessione di prove libere 3 di questa mattina, dove ci mancava un po’ il passo rispetto ai nostril diretti concorrenti. La qualifica sembrava difficile per noi ma alla fine sono riuscito a trovare il ritmo giusto, a mettere insieme un buon giro e ad entrare in Q3 – non me lo aspettavo. Possiamo essere orgogliosi, visto che non era una cosa per niente scontata. Domani speriamo di fare un buon lavoro nel mantenere la posizione e portarci a casa dei punti!.”

 

Daniil Kvyat (STR12-04, Car 26)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:19.455, 13° pos., 23 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:18.702, (Q2) 1:18.538, 13° pos.
Daniil dovrà scontare una penalità di 3 posizioni in griglia

 

“Purtroppo saro’ retrocesso di tre posizioni sulla griglia domani e quindi partiro’ dalla posizione 16. C’e’ stato qualche problema di comunicazione radio nel farmi sapere che qualcuno stava arrivando e quindi ecco la penalita’ per aver ostacolato un’altra vettura…E’ un peccato perche’ oggi era stata una giornata positiva per noi: la nostra prestazione generale e le mie sensazioni in vettura erano buone, anche se il bilanciamento era cambiato un po’ nel corso delle sessioni di qualifica. In fondo non sono entrato in Q3 per un paio di decimi solamente ed eravamo nella posizione in cui ci aspettavamo di finire. Mi sento bene in vettura e quindi posso solo sperare in una gara densa di avvenimenti, perche’ altrimenti si fa difficile superare. Faremo certamente del nostro meglio, cercando di preservare gli pneumatici il piu’ possibile…e poi vediamo come andra’ a finire’!”.

 

James Key (Technical Director)

 

“La qualifica di oggi riflette probabilmente il risultato che meritavamo. Rispetto a ieri, nelle FP3 di questa mattina abbiamo fatto un altro piccolo passo avanti verso la giusta direzione, ma abbiamo perso un po’ di ritmo nel settore centrale e su questo abbiamo lavorato meglio che potevamo, senza però risolvere completamente i problemi. McLaren e Renault sono state più veloci di noi oggi, ma è stato bello poter portare una delle vetture tra i primi dieci: Carlos ha fatto un ottimo lavoro per inserirsi nel gruppo, perché i distacchi con le altre vetture erano davvero stretti. Girare con un solo set di gomme nel Q3 è sempre un po’ rischioso, perché si perdono un po’ i riferimenti e, alla fine, non abbiamo messo insieme un perfetto in Q3, ma non credo che avrebbe influito molto sul risultato finale. Daniil ha chiuso a due decimi da Carlos, ma c’è un gruppo di vetture così compatto che alla fine è finito dietro di alcune posizioni. Abbiamo tirato fuori tutto cio’ che abbiamo potuto dalla vettura in questo weekend, anche se abbiamo ancora un po’ di lavoro da fare. Il passo sulla lunga distanza ci incoraggia, quindi speriamo ci possa aiutare domani: come sempre, daremo il massimo”