Pierre Gasly (STR13-02, Car 10)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:18.139, 10° pos., 22 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:18.577, (Q2) 1:31.286, (Q3) 1:37.591, 6° pos.

“È stata una qualifica pazzesca per noi, soprattutto in queste condizioni, ma sono molto soddisfatto del risultato! È stato difficile tenere in pista la vettura, ma il team ha fatto una strategia fantastica con le gomme e sono riuscito a fare un buon giro. È stato davvero difficile, ma mi sono divertito! Prima delle qualifiche, quando ho visto arrivare la pioggia, ho subito pensato che poteva esserci un’opportunità e la P6 è semplicemente incredibile, specialmente dopo i duri weekend che abbiamo vissuto, è un risultato davvero incredibile per il team. Portare entrambe le vetture nella Q3 è stato un ottimo lavoro ed è una grande giornata per la Toro Rosso. Fare una buona qualifica è molto importante qui, perché è difficile fare sorpassi e in gara daremo del filo da torcere ai nostri avversari! Penso che abbiamo un buon passo, quindi dobbiamo rimanere concentrati e prepararci al meglio per domani”.

 

Brendon Hartley (STR13-05, Car 28)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:18.252, 12° pos., 19 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:18.429, (Q2) 1:32.590, (Q3) 1:38.128, 8° pos.

“Le condizioni del tracciato erano davvero difficili, ma sono felicissimo di essere arrivato in Q3 per la prima volta! Nel Q3, quando ho iniziato a spingere al limite, ho fatto un paio di errorini ma sono arrivato molto vicino al tempo di Pierre, chiudendo in P8. Il team ha fatto un ottimo lavoro in comunicazione e strategia in qualifica, io mi sentivo a mio agio con la vettura. Penso che siamo sempre attorno ai primi dieci, ma essere dentro la top ten con entrambe le vetture è un gran bel risultato. Sorpassare qui è abbastanza complicato, quindi ho bisogno di fare una bella partenza e un buon primo giro. Speriamo di poter rimanere in zona punti domani”.

 

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer):
“È stato un pomeriggio fantastico per tutta la squadra e voglio ringraziare tutti, da chi è qui in pista a coloro che sono nelle factory di Faenza, Bicester, Milton Keynes e Sakura per il loro supporto che ha reso possibile questo risultato! Sapevamo che nelle qualifiche potevamo puntare a un buon risultato visto le caratteristiche della nostra vettura, ma non immaginavamo che domenica ci saremmo schierati in P6 e P8. Durante le FP3 abbiamo continuato a lavorare sull’ottimizzazione del bilanciamento in condizioni di asciutto e abbiamo chiuso la sessione soddisfatti. Anche se non avevamo fatto dei giri puliti, eravamo comunque competitivi, quindi eravamo sicuri che avremmo portato almeno una vettura in Q3 con pista asciutta. Così, quando è arrivata la pioggia poco prima della qualifica eravamo rimasti piuttosto delusi perché speravamo in una sessione regolare. Tuttavia, alla fine, ha giocato a nostro favore e tutto il team ha svolto un lavoro straordinario: comunicazione chiara e concisa, abbiamo preso le decisioni corrette sulle gomme e abbiamo lavorato molto bene insieme. È nei giorni difficili come oggi che il lavoro di squadra fa la differenza. Entrambi i nostri piloti hanno poca esperienza con queste condizioni su una Formula 1, ma sono stati in grado di tirare fuori il massimo dalla vettura. In Q3 contava solo un giro: l’ultimo. E sia Pierre che Brendon hanno dato il massimo. Abbiamo tenuto le vetture ai box con l’obiettivo di prendere la bandiera a scacchi per ultimi e anche questo ha funzionato bene. Nel garage c’era piuttosto movimento con tutte quelle gomme da bagnato, intermedie e asciutto, ma i meccanici hanno fatto un lavoro fantastico, impeccabile! Grazie anche a loro per l’ottimo lavoro! Guardando a domani, le nostre previsioni meteo annunciano tempo asciutto e il nostro ritmo nei long run del venerdì era abbastanza competitivo. La pista sarà green dopo la pioggia di oggi, ma ci aspettiamo ancora delle condizioni di gran caldo e sarà sicuramente interessante. Il nostro obiettivo è fare punti”.

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):
“È stata una qualifica eccellente per noi, sullo slancio del buon risultato di ieri, che ci ha garantito il sesto e l’ottavo posto sulla griglia al termine di una sessione complicata. Il team e i piloti hanno fatto un ottimo lavoro e sul lato della power unit, abbiamo gestito bene l’energia in condizioni di continuo cambiamento, molto difficili per tutti. Nelle prove del mattino, sull’asciutto, abbiamo mostrato un buon ritmo e non vedo l’ora di vedere come andremo in gara, soprattutto perché qui i sorpassi sono molto difficili”.