Pierre Gasly (AT02-05, Car 10)
Gara: 11° pos.

“È una giornata davvero frustrante. Sia io che Yuki siamo partiti tra i primi dieci, ma siamo scivolati molto indietro durante la gara. Ho dato tutto quello che avevo oggi, ma siamo stati troppo lenti. Anche all’inizio della gara, non sono riuscito di tenere il passo di Alonso: abbiamo così scelto di optare per una strategia aggressiva a due soste, ma non avevamo il passo. Oggi non ha funzionato ed è davvero deludente. Dopo l’incidente di ieri abbiamo cambiato alcune parti della vettura, non so se queste potrebbero aver influenzato il nostro passo gara di oggi, ma dovremo rivedere tutto, perché non ho una spiegazione in questo momento”.

 

Yuki Tsunoda (AT02-04, Car 22)
Gara: 13° pos.

“È stata una gara particolarmente dura, ho faticato molto con la gomma morbida, soprattutto nel primo stint. Non ce lo aspettavamo, perché questa settimana avevamo avuto complessivamente un buon ritmo, mentre in gara è drasticamente calato. Dobbiamo riguardare i dati e capire cosa e perché è successo. È un vero peccato, perché Alpine ha fatto una bella corsa, quindi abbiamo bisogno di rimontare nelle ultime due gare”.

Jody Egginton (Technical Director)

“La gara di stasera è stata difficile perché entrambe le macchine hanno faticato con il passo e il degrado delle gomme. Il primo stint di Yuki è stato compromesso da una visiera a strappo che è rimasta bloccata sull’ala posteriore, causando una perdita di carico aerodinamico e bilanciamento. Abbiamo dovuto anticipare la prima sosta per rimuoverla. Con Pierre abbiamo faticato con il bilanciamento, in quanto accusava una forte usura dello pneumatico anteriore sinistro e non riusciva a seguire le auto davanti. Anche con lui siamo stati costretti ad anticipare la prima sosta e adattare la strategia per gestire l’usura delle gomme. Questi problemi hanno avuto un forte impatto sulle nostre posizioni e questa volta non abbiamo avuto il ritmo giusto per recuperare. Va dato merito ad Alpine di aver gestito bene la gomma morbida e, in una battaglia così serrata come quella di stasera, questo ha fatto la differenza. Ovviamente, tutto il team è deluso di aver perso terreno nella battaglia per il quinto posto nel campionato costruttori, tuttavia ci sono ancora due gare da affrontare. Anche se sarà impegnativo, i nostri obiettivi rimarranno invariati e spingeremo per conquistare quanti più punti possibili”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Lewis HamiltonMercedes1:24:28.471
2Max VerstappenRed Bull Racing Honda+25.743s
3Fernando AlonsoAlpine Renault+59.457s
4Sergio PerezRed Bull Racing Honda+62.306s
5Esteban OconAlpine Renault+80.570s
6Lance StrollAston Martin Mercedes+81.274s
7Carlos SainzFerrari+81.911s
8Charles LeclercFerrari+83.126s
9Lando NorrisMcLaren Mercedes+1 lap
10Sebastian VettelAston Martin Mercedes+1 lap
11Pierre GaslyAlphaTauri Honda+1 lap
12Daniel RicciardoMcLaren Mercedes+1 lap
13Yuki TsunodaAlphaTauri Honda+1 lap
14Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing Ferrari+1 lap
15Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing Ferrari+1 lap
16Mick SchumacherHaas Ferrari+1 lap
17George RussellWilliams Mercedes+2 laps
18Nikita MazepinHaas Ferrari+2 laps
DNFNicholas LatifiWilliams Mercedes-
DNFValtteri BottasMercedes-