Alexander Albon (STR14-04, Car 23)
Gara: 10° pos.

GP Ungheria 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

“Oggi ho fatto una bella gara. Il mio primo stint era nella media e non mi sentivo un granché a mio agio con le gomme medie, sembrava quasi di non avere aderenza. Ma una volta che ho montato le gomme Hard, la vettura si è ripresa. Ho fatto due bei duelli con Dany, con il primo decisamente più ravvicinato del secondo! È stata una lotta divertente e leale. Penso che la P10 sia il massimo che potevamo ottenere oggi, dunque dobbiamo essere contenti. Adesso avrò un po’ di tempo per rilassarmi, ripensare a come è andata finora la stagione e capire come migliorare per essere pronto nella seconda metà dell’anno”.

 

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Gara: 15° pos.

GP Ungheria 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

“È stata una gara interessante, poteva essere una buona giornata, ma sfortunatamente ho avuto un crollo con le gomme a circa 15 giri dalla fine. E quando succede, non puoi fare molto: la strategia non ha funzionato per noi oggi. Con Alex, quando eravamo sulle stesse gomme, abbiamo ingaggiato un bel duello: sono riuscito a superarlo ed è stato molto divertente. Lo è stato meno più tardi, quando le mie gomme erano completamente consumate. Detto questo, sono abbastanza soddisfatto per come ho guidato e ho tirato fuori il massimo dalla vettura. Peccato non essere riusciti a portare altri punti a casa”.

F1 Ungheria 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer):

“Oggi abbiamo vissuto una gara piuttosto movimentata, ma siamo riusciti a segnare un punto e ne siamo felici. Pensiamo che questo fosse il massimo che si potesse fare, tenendo conto da dove partivamo. Entrambi i piloti hanno perso delle posizioni nel corso del primo giro e questo ci ha complicato la vita, anche se poi si è rapidamente formato un trenino di vetture dietro Grosjean. Sorpassare qui è difficile, soprattutto quando tutte le vetture sono in un filotto in zona DRS: abbiamo così deciso di far entrare anticipatamente Daniil e provare un undercut su quelle macchine e provare a stare davanti alla Haas, che si era fermata due giri prima.

Sfortunatamente, abbiamo fatto un pitstop lento e siamo usciti proprio dietro. Daniil è stato comunque in grado di sorpassare velocemente, ma ha poi trascorso il resto della corsa alle spalle di Perez, senza possibilità di superarlo. Ha gestito le gomme per una parte dello stint ma, dopo aver provato ad attaccare Perez per la P10 alla fine, queste sono semplicemente arrivate a fine vita. Con Alex siamo rimasti fuori più a lungo nel primo stint, per cercare di coprire ogni eventualità e, pur essendo rientrato alle spalle di Daniil dopo la sosta, le sue gomme più fresche gli hanno permesso di attaccare e alla fine superare Perez per la P10.

Andiamo così verso la pausa estiva mantenendo la nostra quinta posizione in campionato, un grande risultato per la squadra. Voglio ringraziare tutto il team a Faenza e Bicester, la Honda e i piloti per la loro grande dedizione e il loro duro lavoro in questa prima metà della stagione. Godetevi le due settimane di ferie per trovare nuove energie e tornare a lottare dopo la pausa”.

Franz Tost (Team Principal):

“Oggi abbiamo visto un’altra gara di Formula 1 entusiasmante, di fronte a un gran numero di appassionati che dimostra il grande interesse per questo sport. Fin dall’inizio del weekend non abbiamo mostrato un buon ritmo e in gara siamo partiti dalla P12 e dalla P13. Tuttavia, durante la corsa la nostra performance è stata abbastanza buona, ma probabilmente abbiamo richiamato Daniil ai box un po’ troppo presto e, di conseguenza, negli ultimi giri ha sofferto con le sue gomme, così come altri piloti in pista. Nonostante questo, ha fatto un’ottima gara. Quanto ad Alex, lo abbiamo richiamato ai box sette giri dopo Daniil e questo lo ha aiutato ad attaccare alla fine della gara, superando Perez e conquistando un punto.

È stato fantastico vedere Daniil e Alex darsi battaglia: non abbiamo voluto dare alcun ordine di squadra e li abbiamo lasciati correre: è questo ciò che la gente – in tribuna e in tv – vuole vedere. Si sono battuti lealmente ed è stato bello da vedere. Penso che non potevamo fare di più oggi, quindi dobbiamo lavorare sodo per colmare il divario dai nostri avversari diretti e penso che ce la faremo nella seconda metà della stagione. Grazie a tutto il team, a tutto il gruppo di lavoro, per l’impegno profuso in questa prima metà dell’anno. Ora avremo due settimane di ferie per ricaricare le batterie e poter affrontare il resto della stagione”.

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Alex ha fatto una bella gara: è partito 12° e ha conquistato un punto prezioso. Considerate le prestazioni del team durante l’intero weekend, questo è stato realisticamente il massimo alla nostra portata. Abbiamo ancora qualche giorno di lavoro prima della pausa estiva e lavoreremo sodo per migliorare ancora, in vista delle prossime gare della stagione”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Lewis HamiltonMercedes AMG Petronas Motorsport1:35:03.796
2Max VerstappenAston Martin Red Bull Racing17.796
3Sebastian VettelScuderia Ferrari1:01.433
4Charles LeclercScuderia Ferrari1:05.250
5Carlos SainzMcLaren F1 Team+1 laps
6Pierre GaslyAston Martin Red Bull Racing+1 laps
7Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing+1 laps
8Valtteri BottasMercedes AMG Petronas Motorsport+1 laps
9Lando NorrisMcLaren F1 Team+1 laps
10Alexander AlbonRed Bull Toro Rosso Honda+1 laps
11Sergio PérezSportPesa Racing Point F1 Team+1 laps
12Nico HülkenbergRenault F1 Team+1 laps
13Kevin MagnussenRich Energy Haas F1 Team+1 laps
14Daniel RicciardoRenault F1 Team+1 laps
15Daniil KvyatRed Bull Toro Rosso Honda+2 laps
16George RussellROKiT Williams Racing+2 laps
17Lance StrollSportPesa Racing Point F1 Team+2 laps
18Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing+2 laps
19Robert KubicaROKiT Williams Racing+3 laps
20Romain GrosjeanRich Energy Haas F1 Team+21 laps

Fastest Lap

DRIVERTEAMTIMEFAST IN LAP
Max VerstappenAston Martin Red Bull Racing1:17.10369