Alexander Albon (STR14-04, Car 23)
Gara: 11° pos.

GP Azerbaijan 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

“Finire appena fuori dalla zona punti non era proprio quello che volevo. Ho fatto una buona partenza, ma poi mi hanno stretto e ho anche toccato il muro all’uscita di curva 1, quindi nelle successive due curve sono stato un po’ più cauto. Il nostro passo è stato discreto, ma penso che siamo rimasti fuori troppo a lungo e abbiamo perso un po’ di tempo. Dopo la sosta ai box siamo scivolati indietro e il problema è che a centro gruppo siamo tutti molto vicini e serve un passo migliore per recuperare terreno. Alla fine, sono riuscito a fare qualche sorpasso e mi sono anche divertito, questa è la cosa principale”.

 

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Gara: Ritirato

GP Azerbaijan 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

Non è stata una delle nostre migliori giornate e abbiamo dovuto ritirare la vettura per colpe non nostre, ma sono cose che succedono nelle corse. Non ho alcun risentimento nei confronti di Daniel: ha riconosciuto il suo errore e adesso voltiamo pagina. Naturalmente, sono un po’ deluso, perché oggi potevamo segnare un punto, ma ormai è andata così. Ieri, la nostra vettura è stata eccezionale in qualifica, ma oggi abbiamo faticato con la gestione delle gomme. Dunque, cercheremo di capire il motivo e poi ci concentreremo sulla prossima gara. Abbiamo un pacchetto competitivo e sono sicuro che arriverà il nostro momento”.

 

Jody Egginton (Technical Director)

“La gara di oggi non è stata particolarmente positiva per noi e lasciamo Baku con la sensazione di aver perso l’occasione di conquistare dei punti. Il set di gomme con cui Dany ha iniziato la gara ha perso inaspettatamente performance, costringendolo a un pit-stop anticipato. Sebbene Dany fosse ancora in corsa per la zona punti dopo la sosta, l’incidente con Ricciardo ha causato un’ulteriore perdita di tempo e un ritiro per i danni subiti. Alex ha fatto una gara ragionevole e non è riuscito a segnare un punto, ma dobbiamo essere onesti e ammettere che probabilmente avremmo dovuto optare per una strategia migliore oggi. Sono cose che accadono, quindi rivedremo i numeri e ci assicureremo di non cadere in trappole simili in futuro. Adesso ci concentriamo sulla prossima gara, dove ci aspettiamo un’altra battaglia serrata nel gruppo centrale”.

F1 Azerbaijan 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

Franz Tost (Team Principal)

“Dopo il buon passo mostrato durante le qualifiche, eravamo piuttosto ottimisti per la gara. Sfortunatamente, il risultato è stato completamente diverso da quello che ci aspettavamo. Entrambi i piloti hanno perso una posizione durante il primo giro e abbastanza rapidamente hanno lamentato problemi di graining. Il primo a entrare ai box è stato Daniil, che ha montato le gomme Prime. Ha mostrato una buona performance con questo set ed è riuscito a raggiungere il gruppo per lottare per la decima posizione, fino a quando non ha avuto un incidente con Ricciardo che ha causato l’uscita di scena di entrambi. Quando Ricciardo ha provato a rientrare in pista, infatti, ha messo la retromarcia colpendo Daniil, danneggiando il fondo della sua vettura e facendogli perdere circa 60 punti di carico. Questo ha reso impossibile per Daniil continuare e così abbiamo ritirato la vettura. Per quanto riguarda Alex, lo abbiamo fatto entrare troppo tardi ai box, ma è stato in grado di recuperare nel suo secondo stint. Nonostante tutto, è riuscito a finire in undicesima posizione. Dobbiamo analizzare cosa è andato storto oggi e tornare più forti in Spagna”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Le nostre vetture montavano oggi la nuova Spec 2 ICE e il nostro obiettivo principale era portarle tutte al traguardo, quindi è un peccato che due si siano dovute ritirare. Daniil è stato sfortunato, perché si è ritirato a causa di un incidente d cui non ha colpa ed è un peccato che Alex abbia chiuso nella stessa posizione da cui era partito, visto che è rimasto per una sola posizione fuori dalla zona punti. La cosa positiva è che la nostra Spec 2 ICE ha funzionato senza problemi durante il suo primo weekend di gara ed è un buon segno. Adesso analizzeremo tutti i dati e lavoreremo a stretto contatto con i nostri team per prepararci alla prossima gara, il GP di Spagna”.