Daniil Kvyat (STR11-03, Car 26)
Gara: 14° pos.

“Abbiamo spinto davvero tanto oggi e, dopo la bandiera rossa, c’era anche qualche speranza. Ad un certo punto, abbiamo persino sognato di poter segnare punti… Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro con le gomme, ma abbiamo iniziato a fare fatica con la velocità in rettilineo e, dopo il secondo pit-stop, questo nostro deficit era sempre più evidente. È un vero peccato, ma almeno possiamo dire di aver fatto del nostro meglio oggi. Sfortunatamente non molte persone non se accorgeranno, considerando che abbiamo tagliato il traguardo solo quattordicesimi e fuori dalla zona punti, ma non è andata poi così male. Avremo altre occasioni su circuiti a noi più congeniali”.”

Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Gara: Ritirato

“Quant’è frustrante doversi ritirare dalla gara per una foratura! Ho fatto una delle migliori partenze della mia vita e, alla fine del primo giro, avevo già guadagnato sette posizioni ed ero settimo in classifica… Poi, però, ho raccolto alcuni detriti persi da altre vetture e, all’inizio del mio secondo giro, appena dopo l’Eau Rouge, la gomma è esplosa. Certamente non uno dei momenti migliori della mia vita, soprattutto dopo quel buon inizio! È frustrante dover abbandonare una gara come questa, ma io continuerò a combattere e cercherò di dimenticare questa giornata il più velocemente possibile”.

Franz Tost (Team Principal):

“Anche prima di arrivare qui, sapevamo che Spa – così come Monza – sarebbe stata una gara difficile per noi, perché abbiamo lo svantaggio di correre con un motore dello scorso anno. Questo ci ha anche penalizzati ieri in qualifica, chiudendo in quindicesima e diciannovesima posizione. Oggi Carlos ha fatto una partenza fantastica e ha guadagnato sette posizioni durante il primo giro, portandosi al settimo posto. Purtroppo, però, ha avuto un problema a una gomma. Suppongo che lo pneumatico sia stato danneggiato da alcuni detriti rimasti dopo il contatto alla prima curva e quindi Carlos è stato costretto al ritiro. Daniil ha fatto una buona gara. Sotto il profilo della strategia, il team ha fatto tutto correttamente, ma alla fine i nostri tempi sul giro erano semplicemente troppo lenti per poter segnare qualche punto. Adesso analizzeremo tutto nel dettaglio e speriamo di tornare ad essere più competitivi, soprattutto a Singapore. Prima di allora, concentriamoci su un’altra gara difficile per noi: il Gran Premio di casa per il nostro team, che si correrà a Monza la prossima settimana”.

I risultati completi della gara, qui.