Pierre Gasly (STR13-05, Car 10)
Gara: 11° pos.

“Nel complesso, penso sia stata davvero una buona gara per me. Dopo la partenza dall’ultima fila, siamo riusciti a recuperare molte posizioni, ma è sempre dura da digerire quando chiudi così vicino alla zona punti! Sono stato molto vicino a Charles per un paio di volte, ma poi ho rovinato le mie gomme anteriore e alla fine è diventato difficile passare. La nuova power unit sembra funzionare bene… abbiamo sorpassato più vetture sul rettilineo, quindi sembra essere promettente per le prossime gare. La Honda ha lavorato davvero duramente per portare questo aggiornamento in Canada e ha fatto un lavoro fantastico! Adesso dobbiamo mettere tutto insieme e trovare una certa costanza, perché il prossimo appuntamento è il mio Gran Premio di casa a Le Castellet: sono davvero entusiasta di correre lì”.

Brendon Hartley (STR13-03, Car 28)
Gara: ritirato

“Sono veramente dispiaciuto per la Toro Rosso e la Honda, perché per tutto il weekend eravamo andati bene grazie a un buon aggiornamento sulla power unit. Penso che oggi avevamo il passo per lottare per la zona punti. Ho fatto una buona partenza, alla pari dei piloti attorno a me, ma sono andato un po’ all’esterno di curva 2 e ho perso una posizione. Ho fatto una buona manovra su Lance all’esterno di curva 4, ma lui ha perso il controllo della vettura e siamo finiti entrambi contro il muro. È molto deludente perché c’era lo spazio per il sorpasso e non vedevo l’ora di fare una bella gara. È un modo frustrante di chiudere il Gran Premio del Canada, perché ero contento della mia prestazione per tutto il weekend. Sono tornato tardi sul tracciato perché mi hanno portato in ospedale per dei controlli precauzionali. Ma mi sento decisamente in forma, sano e pronto per la prossima gara”.

Franz Tost (Team Principal):

“Questo non è stato il nostro weekend… i problemi sono iniziati in qualifica e, di conseguenza, Pierre è dovuto partire dal fono dello schieramento. Oggi però ha disputato una buona gara, anche se sfortunatamente non è riuscito a prendere punti, chiedendo in undicesima posizione. Dopo un buon inizio di weekend, è un peccato che Brendon si sia ritirato nel corso del primo giro, dopo essere stato spinto contro il muro da Stroll. Penso che il nostro pacchetto possa dare di più rispetto a quello che siamo stati in grado di dimostrare oggi e sono fiducioso che potremo puntare a una prestazione migliore nel prossimo weekend di gara, in Francia”.

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Un weekend con aspetti positivi e negativi. Guardando i lati positivi, gli aggiornamenti alla PU portati qui hanno fatto registrare un notevole miglioramento delle performance, ed è un buon segnale per la prossima fase della stagione. La cosa negativa è che sabato abbiamo avuto un problema di affidabilità alla power unit di Pierre e oggi la gara di Brendon è stata troppo breve. Tuttavia, Pierre ha fatto una bella corsa pur partendo dal fondo dello schieramento e adesso ci concentreremo per assicurarci che entrambi i piloti possano far bene, a cominciare già dal prossimo appuntamento nella gara casalinga di Pierre, tra due settimane, in Francia”.

I risultati completi qui.