Carlos Sainz (STR12-01, Car 55)
Gara: 8° pos.

“Che gara pazzesca! Già in partenza è stata dura: quando sono arrivato in Curva 1, ho visto Daniil che rientrava verso la pista e ho dovuto rapidamente schivarlo per evitare un incidente…sarebbe stato un vero disastro per la squadra! Per evitarlo sono andato in testacoda, ma è stato un sacrificio che ho dovuto fare. Da quel momento in avanti ho mantenuto la calma e, con molta pazienza, abbiamo recuperato dall’ultima all’ottava posizione senza commettere errori. Devo dire che e’ stato difficile mantenere la concentrazione tra safety car e bandiera rossa… ma oggi posso dire di essere soddisfatto del risultato finale.”

 

Daniil Kvyat (STR12-04, Car 26)
Gara: ritirato

“Ho guardato la gara col cuore triste, perché c’erano tante opportunità da cogliere, e’ successo di tutto ed io avrei volute esserci! È estremamente deludente, perché penso che oggi avremmo potuto segnare dei buoni punti. Purtroppo la vettura si è spenta e ci ha lasciati a piedi… Fino alla gara di oggi, il fine settimana era stato perfetto e avevo provato a fare del mio meglio, ma quando accadono cose fuori dal mio controllo, cosa posso farci?!. Continuerò a combattere e lavorare duramente; ho solo bisogno di fare come sempre il mio lavoro e non lasciarmi abbattere da giorni come questo.”

 

Franz Tost (Team Principal)

“Prima di tutto, vorrei congratularmi con Daniel Ricciardo e con la Red Bull per la fantastica vittoria! Per quanto riguarda la corsa di oggi, Daniil è partito dalla P11 mentre Carlos dalla P15, a causa della penalità di tre posizioni in griglia rimediata in Canada. Poco dopo la partenza, Daniil ha bloccato la ruota anteriore sinistra in frenata e così è dovuto andare un po’ più largo. Quando è rientrato in pista ha causato dei problemi a Carlos che si è girato ed è finito in ultima posizione. Daniil ha continuato la sua corsa in dodicesima posizione, mantenendola finché non ha dovuto fermare la vettura a causa di un completo blackout elettronico di cui non conosciamo ancora la causa esatta. È un vero peccato, perché Daniil avrebbe potuto segnare buoni punti. Carlos ha fatto una bella rimonta, riuscendo a superare alcuni dei suoi rivali. La gara è stata poi interrotta con la bandiera rossa e in quella occasione abbiamo potuto montare le gomme supersoft. Alla ripartenza, Carlos ha superato Alonso, stava raggiungendo anche Magnussen e alla fine ha tagliato il traguardo in P8. Le prestazioni della vettura in gara erano abbastanza buone e, se non fossimo partiti dalle retrovie e senza quel problema all’inizio, penso che Carlos avrebbe anche potuto conquistare il settimo posto. Fin dall’inizio sapevamo che quelle del Canada e dell’Azerbaigian erano piste a noi poco congeniali, tuttavia siamo riusciti a segnare dei punti. Purtroppo, abbiamo perso la quinta posizione nel Campionato Costruttori a favore della Williams. Ora dobbiamo lottare, ma sono fiducioso che, prima o poi, torneremo in quella posizione. Adesso andiamo in Austria, dove speriamo di essere preparati al meglio per finire in zona punti con entrambe le vetture”.