Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Gara: 14° pos.

“Non è stata la migliore delle gare… Partire quindicesimo, a causa delle tre posizioni di penalità sulla griglia, non ha reso facili le cose, ma abbiamo comunque fatto una buona partenza e la prima parte della gara non è stata poi così male. Siamo riusciti a superare alcune vetture, recuperando terreno per avvicinarci alla zona punti, fino all’undicesima posizione. Sembravano persino in grado di fare un’altra rimonta, ma durante il nostro primo pit-stop abbiamo perso molto tempo e questo ci ha fatto perdere le posizioni che avevamo conquistato prima in pista. Da lì in avanti, siamo rimasti bloccati al quattordicesimo posto, che non è certamente la posizione dove volevamo essere. Direi che questo non è il modo migliore per chiudere la prima metà della stagione, ma in generale sono contento delle mie prestazioni mostrate finora, quest’anno: adesso è giunto il momento di una meritata pausa, ma non vedo l’ora di tornare di nuovo a correre tra qualche settimana”.

Daniil Kvyat (STR11-02, Car 26)
Gara: 15° pos.

“Il nostro passo gara è stato un po’ più costante, oggi, e abbiamo fatto alcuni giri buoni, tuttavia ci mancavano ancora un po’ di grip e potenza sui rettilinei. Quindi era difficile poter battagliare con i nostri avversari davanti a noi: è stata una gara dura, chiusa lontano dalla zona punti. Adesso dobbiamo capire dove possiamo migliorare, provando a massimizzare i nostri punti di forza e tornare così più forti nella seconda parte della stagione… il ritmo di oggi non era sufficiente. Userò la pausa estiva per ricaricare le batterie e tornare più in forma possibile in vista delle prossime gare”.

Franz Tost (Team Principal):

“Sicuramente non è il modo in cui avremmo voluto chiudere la prima metà di stagione… A dire la verità, speravamo in un risultato migliore, oggi: alla fine non abbiamo segnato punti, mentre i nostri avversari diretti lo hanno fatto. Abbiamo perso un po’ di tempo durante i nostri pit-stop e, anche se i piloti hanno lottato duramente, la macchina non aveva semplicemente il passo per finire tra i primi dieci. Dopo aver conquistato punti in quasi tutte le ultime gare, dobbiamo capire il motivo per cui non è stato possibile fare altrettanto oggi. Detto questo, sono sicuro che torneremo in zona punti nella seconda parte della stagione. Dobbiamo solo continuare a lavorare sodo. La pausa estiva sarà molto utile per tutti e mi aspetto che l’intera squadra torni rinfrancata e pienamente motivata per l’inizio della seconda metà dell’annata a Spa e nella nostra gara di casa, a Monza”.