Carlos Sainz (STR12-03, Car 55)
Gara: 6° pos.

“Che risultato, che weekend perfetto! Godiamoci questo momento, perché non capita spesso di poter fare un Gran Premio impeccabile, lungo le stradine di Monaco: e questa volta, ci siamo riusciti! Abbiamo realizzato degli ottimi giri nelle prove libere, nelle qualifiche di ieri e nella gara di oggi. Abbiamo tenuto alle nostre spalle un Campione del Mondo a bordo di una vettura più veloce, chiudendo poi in sesta posizione: è stato grandioso! Per tutto il fine settimana siamo stati più veloci rispetto ai nostri avversari a centro gruppo e per questo vorrei ringraziare tutta la squadra, che mi ha dato una gran vettura da guidare! Mi sono divertito nella gara di oggi: adesso è il momento di festeggiare insieme al team questo risultato meritato, prima di iniziare a pensare al prossimo appuntamento in Canada”.

Daniil Kvyat (STR12-01, Car 26)
Gara: Ritirato – 14° pos.

“Quanto è stato irritante! Purtroppo, Perez mi è semplicemente venuto addosso, provando una mossa davvero disperata, rovinando così la nostra gara. È ancora più frustrante, perché ero a mio agio a bordo della macchina e continuavo a migliorare. Fino a quel momento combattevo per la zona punti, correndo in nona posizione. È stato un weekend impegnativo, ma senza quell’incidente si sarebbe concluso con un risultato positivo: ogni volta che avevamo pista libera davanti, eravamo molto competitivi! Speriamo di avere un fine settimana migliore nella prossima gara in Canada”.

Franz Tost (Team Principal):

“Fin dall’inizio del weekend di gara, qui a Monaco, abbiamo avuto un pacchetto molto competitivo e i nostri piloti hanno mostrato un ottimo ritmo fin dal giovedì. Sabato, Carlos ha fatto una magnifica qualifica, chiudendo sesto. Daniil, invece, è stato un po’ sfortunato nel trovare quella bandiera gialla causata dall’incidente di Vandoorne: è accaduto proprio durante il suo giro veloce. Così, è stato costretto a rallentare, qualificandosi solamente undicesimo. Alla fine, in gara è partito dalla nona posizione perché entrambe le McLaren hanno dovuto scontare delle penalità. Purtroppo, la sua partenza non è stata delle migliori, perdendo due posizioni su Hulkenberg e Magnussen. Più avanti, ha fatto una gara competitiva e ogni volta che aveva pista libera ha realizzato tempi piuttosto buoni. Purtroppo, la sua corsa è finita dopo un incidente con Perez, la cui responsabilità – a mio parere – è del pilota della Force India perché in quel punto non si può proprio superare. Per quanto riguarda Carlos, ha fatto un lavoro fantastico. È partito alla grande, difendendo la sua posizione e poi restando competitivo per tutto il resto della gara. Ha resistito bene alla pressione di Hamilton, senza commettere errori: sicuramente merita questa sesta posizione finale! Il team è ancora in quinta posizione nel Campionato Costruttori, grazie agli otto punti conquistati qui: adesso ne abbiamo 29, 9 in più rispetto alla Williams. Questo è molto positivo e vorrei ringraziare tutti: gli ingegneri per aver settato al meglio le monoposto e i meccanici per dei pit-stop rapidi e precisi! Adesso concentreremo tutta la nostra attenzione sulla prossima gara in Canada, vedremo ciò di cui saremo capaci lì”.

I risultati completi del Gran Premio qui.