Carlos Sainz (STR11-02, Car 55)
Gara: 12°

“Che gara sfortunata. Nonostante abbia fatto una delle mie migliori partenze di sempre, un pezzo di un’altra vettura è rimasto incastrato nella fiancata, facendomi perdere carico aerodinamico durante il mio primo stint e costringendomi anche a fermarmi troppo presto per fare il pit-stop e montare le Soft. Questo ha compromesso il mio secondo stint e poi ho anche ricevuto 10 secondi di penalità… Ora è il momento di dare un colpo di spugna a quanto successo, prepararmi per la mia gara di casa – che mi dà sempre una spinta in più – e tornare più forte che mai!”

Max Verstappen (STR11-01, Car 33)
Gara: ritirato

“Purtroppo oggi ho dovuto ritirarmi, mentre ero in sesta posizione. Fino a quel momento sembrava una grande gara, stavo tenendo il mio ritmo e non avevo alcuna pressione alle spalle; seguivo i piloti davanti a me e avevamo un buon passo. Potevamo preservare le gomme senza problemi e devo dire che ero abbastanza rilassato: tutto filava liscio e stavo gestendo la situazione nella maniera migliore… Chissà come sarebbe potuta andare! Naturalmente, è deludente essere costretti a fermare la macchina, ma questo è uno sport dove conta la meccanica e queste cose succedono. Adesso non ci resta che fare tesoro degli aspetti positivi del fine settimana e prepararci per la prima gara europea della stagione, in Spagna, tra due settimane”.

Franz Tost (Team Principal)

“È stata una gara piuttosto concitata. Dopo la partenza c’è stato un incidente che ha coinvolto diverse vetture: sfortunatamente, Carlos ha raccolto un pezzo di un’altra macchina, che si è incastrato nel suo radiatore e questo ha influenzato molto la sua performance. Tant’è che abbiamo dovuto richiamarlo ai box molto prima di quanto avessimo originariamente previsto: è stato lì che abbiamo trovato il pezzo di carrozzeria che aveva causato il surriscaldamento. Dopo il cambio gomme la sua performance è stata buona ed è stato in grado di recuperare. Durante la battaglia con Palmer, i commissari hanno deciso però di penalizzarlo, infliggendogli 10 secondi al tempo di gara per aver spinto l’avversario fuori pista. Di conseguenza, Carlos non era più in zona punti. Per quanto riguarda Max, era sesto dopo la partenza ed era riuscito a mantenere la posizione piuttosto facilmente, creando un grande divario tra lui e Alonso che era alle sue spalle, settimo. A 20 giri dalla fine, però, abbiamo avuto un problema con la power unit e Max si è dovuto fermare. È un peccato, perché avevamo davvero il passo per finire facilmente sesti: aveva fatto un lavoro fantastico. Adesso ci concentreremo pienamente sulla preparazione per Barcelona, dove durante i test invernali avevamo un pacchetto molto competitivo: speriamo di essere più fortunati lì!”.