Max Verstappen (STR10-02, Car 33)
Gara: 8°

“È stata una gara incredibile, mi sono divertito tanto! Dopo lo stallo della mia monoposto in partenza, pensavo che la mia gara fosse finita. Invece sono stato spinto in pit-lane e da lì sono riuscito a tornare in gara, seppur con un giro di ritardo su tutti gli altri. Ma ho continuato a spingere e, alla fine, aver conquistato l’ottavo posto è un risultato semplicemente fantastico! Ho tenuto un gran ritmo e, ancora una volta, mi sono divertito a fare tanti sorpassi! Dopo aver recuperato il giro di ritardo ed essere entrato di nuovo in zona punti, non vedo perché avrei dovuto rinunciare alla mia posizione: credo di meritare questo ottavo posto”.

Carlos Sainz (STR10-04, Car 55)
Gara: 9°

“Sicuramente è stata una gara movimentata! Ho fatto una buona partenza, nelle fasi iniziali avevo anche un buon passo e la strategia sembrava quella giusta. Poi, improvvisamente, alla ripartenza dopo la prima safety car il mio cambio è andato in folle e sono scivolato nelle retrovie. Da lì ho iniziato la mia rimonta e mi sono divertito, risalendo fino al nono posto, alle spalle di Max che stava spingendo per passare Perez. Dopo averlo visto tentare il sorpasso per 10 giri, ho pensato che forse avrei potuto farlo io e, qualora non ci fossi riuscito, avrei restituito la posizione a Max. Volevo solo una possibilità, ma lui ha deciso di non darmela. Qualcosa di cui bisognerà discutere all’interno del team, ma nel complesso devo dire che sono davvero contento di essere tornato a conquistare dei punti. Continuiamo a spingere, la prossima gara in Giappone sarà tra soli sette giorni!”.

Franz Tost (Team Principal)

“Quando in partenza il motore di Max si è spento è stato uno shock: un peccato che non abbia potuto iniziare la gara da una meritata ottava posizione. Dobbiamo scoprire cosa sia successo, perché l’anti-stallo avrebbe dovuto impedirlo. Siamo stati fortunati con la Safety Car e Max ha potuto recuperare il giro di ritardo. Ha guidato magnificamente e i suoi tempi sul giro sono stati, per tutta la gara, costantemente tra i primi cinque più veloci. Nel finale era in lotta con Perez per la settima posizione ma, sfortunatamente, non è riuscito a superarlo. Tuttavia, l’ottavo posto, date le circostanze della gara, è un vero successo.
Carlos ha faticato un po’ all’inizio, perché dopo l’incidente di ieri in qualifica è stato costretto a prendere il via dalla quattordicesima posizione. Dopo l’ingresso della Safety Car ha avuto un temporaneo problema tecnico, con il cambio che era andato in folle. Anche in questo caso, servirà indagare e capirne la causa. Ha perso così molte posizioni. Quando mancavano pochi giri al termine, pensavamo che Carlos potesse essere più veloce di Max, poiché aveva montato un set di gomme option nuove, mentre Max stava correndo con un set usato. Abbiamo calcolato che Carlos avrebbe avuto il passo per attaccare Perez. Ma non ha dimostrato di poterlo realmente fare, dato che non si è avvicinato abbastanza a Max. Quindi, a quel punto, non c’era motivo di scambiarsi le posizioni. Voglio sottolineare che i piloti sono stati davvero fantastici e la macchina ha mostrato ottime prestazioni, anche grazie ai nuovi aggiornamenti che hanno funzionato bene. Vorrei congratularmi con il dipartimento aerodinamico per il grande lavoro fatto in fabbrica, perché – una volta in pista – abbiamo avuto modo di confermare che i loro calcoli erano esatti. Anche il Vehicle Performance ha lavorato molto bene: abbiamo una vettura competitiva e sono fiducioso per la gara della prossima settimana a Suzuka”.

Cedrik Staudohar (Renault Sport F1 track support leader)

“Nel complesso abbiamo avuto un buon weekend e condotto una buona gara, anche se avremmo potuto ottenere un risultato migliore senza lo stallo di Max sulla griglia di partenza. I motori hanno funzionato perfettamente per l’intero fine settimana e il team ha fatto un ottimo lavoro per assicurarsi di non avere alcun problema. Continuiamo in questa direzione per garantire buoni risultati alla squadra in vista delle prossime gare”.