Carlos Sainz (STR10-04, Car 55)
Gara: 11°

“Sono abbastanza soddisfatto della gara di oggi, soprattutto per il nostro passo. Siamo stati veloci e, nelle fasi finali, continuavo ad avvicinarmi sempre di più al gruppetto davanti; anche se non sono riuscito a raggiungerli, è stato bello sapere di essere veloci. Certo, è un peccato non essere riusciti ad agguantare quell’ultimo punto a disposizione che avremmo meritato, ma la penalità di cinque secondi che ho ricevuto all’inizio della corsa non è stata proprio l’ideale. Ci sono comunque molti aspetti positivi da prendere in considerazione: finalmente abbiamo finito una gara dopo quattro ritiri consecutivi, era qualcosa di cui sentivo davvero la necessità. Inoltre, mi sono davvero divertito con tutte quelle lotte in pista”.

Max Verstappen (STR10-02, Car 33)
Gara: 12°

“Non potevo fare molto oggi, perché il drive-through all’inizio della gara mi ha svantaggiato, ma penso che possiamo essere felici del passo della nostra vettura, era davvero buono! Speriamo di avere un po’ più di fortuna dalla nostra parte nella prossima qualifica e di partire quindi più avanti in griglia, a Singapore. Questa non era una gara tra le più facili per noi, ma sono felice perché fare ancora sorpassi in gara è stato divertente. Sono sicuro che se non fossimo partiti dall’ultima posizione in gara, avremmo tagliato il traguardo in zona punti, oggi. Possiamo essere soddisfatti e ora non vediamo l’ora di andare a Singapore, dove certamente saremo competitivi”.

Franz Tost (Team Principal)

“Ancor prima di arrivare qui a Monza sapevamo che avremmo dovuto prendere parte alla gara partendo dal fondo dello schieramento. Non ci aspettavamo di poter segnare punti in questo tracciato, così abbiamo pensato che non fosse una cattiva idea quella di sostituire i motori e prendere qui le penalità, per evitare problemi in piste che si adattano molto meglio alle caratteristiche della nostra monoposto. Sfortunatamente, a Max è stato inflitto un drive-through per aver perso parte della carrozzeria in pista, ieri, durante le qualifiche; Carlos, invece, ha avuto una penalità di cinque secondi per aver tagliato la prima chicane, traendone un vantaggio. Tuttavia, il ritmo gara è stato piuttosto promettente ed entrambi i piloti hanno fatto un ottimo lavoro e lo stesso vale per tutta la squadra, che ha fornito una vettura competitiva per questa sfida così impegnativa. Se avessimo potuto iniziare la gara più avanti sulla griglia – cosa che generalmente siamo in grado di fare – molto probabilmente avremmo ottenuto dei punti. Ora andiamo a Singapore, dove ci aspettiamo di essere molto competitivi così da iniziare un’ultima parte di stagione molto positiva”.

Cedrik Staudohar (Renault Sport F1 track support leader)

“Ci aspettavamo un weekend difficile a causa delle previste penalità legate ai motori. La cosa più importante è che entrambi i piloti abbiano comunque sfrutatto al meglio le occasioni che si sono presentate oggi in gara. Possiamo essere soddisfatti per come i motori si sono comportati e sappiamo che la vettura va bene. È un peccato che Carlos abbia avuto un’ulteriore penalità di 5 secondi all’inizio della corsa, altrimenti avremmo potuto segnare qualche punto. Ora, da un lato dobbiamo capitalizzare l’affidabilità per le prossime gare e, dall’altro, sfruttare le piste che sappiamo si adatteranno meglio alle nostre caratteristiche”.