Per il diciannovenne di Pukekohe, l’opportunità di mettersi alla guida di una monoposto di Formula 1 arriva al culmine di un 2021 particolarmente impegnativo, che lo ha visto portare avanti un doppio programma, con vetture completamente diverse tra loro: in DTM (in cui correva insieme ad Alex Albon), dove si è giocato il titolo fino all’ultima gara, e in Formula 2, dove ha vinto la gara del debutto nella categoria. Per Lawson, vincere al primo colpo a ogni cambio di serie è diventata quasi una consuetudine: lo ha fatto per ben 8 volte su 9 durante la sua carriera!

D’altronde, i numeri del suo palmares parlano chiaro, il ragazzo ha talento da vendere! Dopo aver brillato nei kart, ha preso parte alla Formula First ed è subito andato a vincere, chiudendo l’anno al sesto posto assoluto. Nel 2016 ha letteralmente dominato il campionato di Formula Ford, rasentando la perfezione: su 15 gare disputate ha centrato 15 pole position e 15 giri veloci, 14 vittorie e un secondo posto. È così diventato anche il più giovane campione di sempre della categoria.

Nel 2017 ha lasciato la Nuova Zelanda per trasferirsi nei Paesi Bassi e iniziare la sua avventura nelle competizioni europee, chiudendo secondo al suo primo anno nell’ADAC F4. Per il suo 17° compleanno, ha festeggiato facendo il suo ingresso nel Red Bull Junior Driver Programme: proprio con il supporto di Red Bull, si è trasferito in Inghilterra e ha preso parte alla EFO (Formula 3), al nuovo campionato FIA F3 e in questo 2021 appunto ha appena concluso il suo primo anno in Formula 2. Liam va forte sia sulle piste reali che su quelle virtuali: il sim racing è una delle sue grandi passioni e nella sua cameretta, a Pukekohe, campeggia un simulatore che usa ogni volta che può. È stato anche un nostro sim racer in occasione della Virtual GP Series, l’evento organizzato nel 2020 per intrattenere appassionati di gaming e motorsport, che ha sostituito i Gran Premi di F1 rinviati o cancellati a causa del Covid-19. Tra poco, Liam si metterà nuovamente al volante di una nostra monoposto, ma questa volta l’esperienza non sarà più virtuale! Prima però di vederlo al volante della nostra vettura, conosciamolo un po’ meglio in questa intervista realizzata nella nostra factory di Faenza in occasione della giornata che Liam ha trascorso con i nostri ingegneri per prepararsi al Test e per realizzare con i nostri tecnici il suo sedile per la AT02.