Non è passato molto tempo dai loro ultimi giorni di scuola e quindi i nostri due piloti non hanno avuto alcun problema ad affrontare un ricco calendario di “lezioni”. Lunedì qualche impegno con i media, poi abbiamo calato Carlos all’interno dell’abitacolo del mock-up della nuova monoposto per iniziare il suo seat fitting. Un lavoro che è proseguito anche l’indomani, mentre Max incontrava i tecnici. Ieri si sono scambiati i ruoli: Max ha provato il sedile, mentre Carlos si è dedicato ai meeting.

Quindi è arrivato il momento di analizzare pregi e difetti della vettura dello scorso anno, per poi passare ad un’introduzione alle novità relative alla stagione 2016 e alla STR11, vettura sulla quale saranno riposte le nostre speranze in vista delle 21 gare in calendario.

Non ci sono grandi novità per quanto riguarda il regolamento tecnico, anche se la nuova normativa sull’utilizzo degli pneumatici è diventata importante argomento di discussione. I vari ingegneri hanno inoltre aggiornato i piloti sulle relative aree di responsabilità della vettura, inclusa la novità più grande: il ritorno al propulsore Ferrari. Se per molti qui a Faenza sarà l’occasione di rivedere i vecchi amici di Maranello, per i nostri piloti sarà un’esperienza tutta nuova. Per quanto riguarda invece il regolamento sportivo, Max e Carlos sono stati aggiornati sulle ulteriori restrizioni relative alle comunicazioni radio tra pilota e squadra.

Ieri, mentre Carlos si concedeva ad altre interviste per la stampa, è toccato a Max calarsi nell’abitacolo della nuova vettura per assicurarsi di essere abbastanza comodo. Entrambi i piloti hanno anche trovato il tempo di incontrare molte delle persone che, qui nella factory di Faenza, lavorano dietro le quinte e che contribuiscono alla realizzazione delle vetture: è stata per loro una rara occasione per scattare qualche foto e chiedere degli autografi, mentre Carlos e Max li hanno ringraziati per tutti gli sforzi fatti in quest’ultimo, impegnativo periodo.

Così, dopo questi tre gironi all’insegna della “Teoria delle Corse”, ora tutti sono pienamente focalizzati sugli aspetti più pratici della preparazione. Lunedì 22 febbraio, primo giorno di test, non è così lontano, quindi Max e Carlos andranno a casa per continuare gli allenamenti pre-stagionali, mentre a Faenza il lavoro di completamento della prima STR11 proseguirà giorno e notte.