Vedere il team all’opera è stata certamente per loro anche un’ulteriore opportunità di crescita professionale, dato che hanno potuto vedere quali siano gli effetti in pista del lavoro dei dipartimenti all’interno dei quali stanno svolgendo il proprio stage. Elisa (che lavora nel Dipartimento Logistics) ha toccato con mano l’importanza della pianificazione e dell’organizzazione degli spostamenti di tutti i membri della squadra. Alberto (R&D), che magari vede il mondo un po’ tutto calcoli e numeri, alla “Matrix” insomma, ha visto come poi questi diventano performance in pista. E così anche Alessandro (IT) e Carlo (Procurement), che solitamente passano le loro giornate a contatto diretto con gli strumenti informatici, il primo, e con la produzione dei pezzi che compongono la nostra STR10, il secondo.

Inoltre i nostri magnifici quattro hanno anche avuto l’opportunità di essere presenti all’esposizione delle nostre dieci monoposto in Piazza Alvar Aalto, insieme a Carlos Sainz, Max Verstappen, il nostro Team Principal, Franz Tost e, come se non bastasse, all’otto volte Campione del Mondo di Motocross, Tony Cairoli: che ha fatto una “capatina” nel corso dell’evento di sabato sera. Insomma una scorpacciata di emozioni uniche e irripetibili, condite anche dalle interviste con i media nazionali. E sì, perché la loro è un’esperienza che fa notizia: un sogno che diventa realtà e che per giunta viene vissuto svolgendo la professione per cui hanno studiato. Insomma se chiedessimo ad ognuno di loro: “Cosa vuoi fare da grande?”… non potremmo che sentirci dire: “Quello che sto facendo!”.

Qual è il ricordo più bello che si sono portati a casa da Monza? Chi può descriverlo meglio di loro?

Elisa:

“Il paddock e l’aria che vi si respira, vedere di persona l’impegno costante e la dedizione del nostro team.”

 

Alberto:

“Poter vedere da dietro le quinte come viene svolto il lavoro del team è un’esperienza unica!”

 

Alessandro:

“Il rombo della macchina, l’odore di benzina nel box, il lavoro sotto pressione della squadra: è stato come vivere il tuo film d’azione preferito!”

Carlo:

“L’atmosfera, il clima che si respira dentro ai box. Il rumore del motore durante il fire-up.”