Nonostante le condizioni perfette, l’esigente pista belga ha tradito gli incauti, con un totale di tre bandiere rosse esposte nel corso delle tre ore di prove libere di oggi. Fortunatamente, i nostri due piloti non sono stati coinvolti. Carlos Sainz ha completato in totale 50 giri nelle due sessioni, ossia sei giri in più rispetto la distanza di gara di domenica, mentre Max Verstappen ha fatto due giri più del suo compagno di squadra. L’olandese ha ottenuto la settima posizione al mattino e la tredicesima al pomeriggio. Il duo Toro Rosso è sempre stato vicino, con lo spagnolo che ha ottenuto l’ottavo crono al mattino e il dodicesimo in FP2.

Per entrambi i nostri ragazzi è stato il primo assaggio di questa grande pista al volante di una monoposto di Formula 1 e l’esperienza ha lasciato ad entrambi un gran sorriso stampato in viso! Il lato negativo è che Max dovrà scontare una penalità in griglia per un cambio di power unit che si è reso necessario sulla sua vettura. Durante la notte, la squadra lavorerà duramente per migliorare le prestazioni, concentrando l’attenzione anche sul comportamento degli pneumatici, davvero difficili da valutare oggi.

Il più veloce al termine della giornata, nonostante abbia causato una delle bandiere rosse quando il suo pneumatico posteriore destro ha improvvisamente ceduto, è stato il pilota della Mercedes, Nico Rosberg. Il suo compagno di squadra e leader del campionato Lewis Hamilton è secondo, mentre oggi i loro avversari più in forma sono stati i piloti della Infiniti Red Bull Racing, con Daniel Ricciardo terzo e Daniil Kvyat quarto.