Pierre Gasly (AT01-04, Car 10)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:05.698, 8° pos., 26 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:04.757, 11° pos., 37 giri

Prove Libere GP di Stiria con Pierre Gasly della Scuderia AlphaTauri

È stata una giornata di prove positiva per noi! La prima sessione è stata piuttosto impegnativa, ma penso che abbiamo provato tutto ciò che volevamo. Abbiamo provato un assetto diverso rispetto alla scorsa settimana che ci ha aiutati a capire meglio la nostra vettura e sento che abbiamo fatto un passo avanti. Quindi, tutto sommato, è stato un buon inizio di weekend. Vedremo cosa succederà domani con il meteo. Se dovesse piovere, le qualifiche potrebbero essere entusiasmanti!”.

Daniil Kvyat (AT01-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:05.815, 11° pos., 28 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:05.050, pos. 12° pos., 34 giri

Prove Libere GP di Stiria con Daniil Kvyat della Scuderia AlphaTauri

“Oggi è un venerdì diverso dagli altri, perché non sappiamo se domani avremo l’opportunità di scendere in pista o meno, quindi abbiamo cercato di concentrare quanto più lavoro possibile nelle prove di oggi. Non ero del tutto soddisfatto della macchina e penso che dobbiamo migliorare ancora. Però è normale durante il venerdì, perché hai sempre qualcosa da correggere per il resto del weekend. Ci concentreremo sui dati di oggi per capire cosa possiamo ancora fare”.

Prove Libere Gran Premio di Stiria con Daniil Kvyat della Scuderia AlphaTauri

Guillaume Dezoteux (Head of Vehicle Performance):

“Dopo un buon primo weekend al Red Bull Ring, abbiamo trascorso una settimana impegnativa nel preparare le macchine. Abbiamo avuto tanto supporto dalla factory e così abbiamo apportato diverse correzioni e aggiornamenti all’auto in vista di questo weekend. Correre sullo stesso circuito ci dà un’opportunità unica di poter effettuare delle comparazioni e migliorare rispetto la scorsa gara.

Nelle Libere 1, Daniil ha condotto il lavoro di valutazione delle nuove parti aerodinamiche. Sfortunatamente, a causa di alcuni piccoli problemi di affidabilità, non abbiamo raccolto tutti i dati che volevamo, ma abbiamo potuto constatare che gli aggiornamenti vanno nella giusta direzione. Pierre ha avuto una sessione più pulita ed è stato in grado di provare delle novità relative all’assetto.

Il nostro programma nella seconda sessione è stato un po’ diverso dal solito. A causa della forte pioggia prevista per domani e domenica mattina, c’è il rischio concreto di non poter effettuare le qualifiche. Così, abbiamo cercato di ottenere la miglior prestazione possibile in FP2, poiché i tempi di questa sessione potrebbero determinare la griglia di partenza di domenica. Abbiamo fatto tre run con gomme option, con entrambi i piloti, chiudendo in P11 e P12. Dopo i giri veloci, ci siamo concentrati sui long run, durante i quali abbiamo valutato nuovamente le nostre diverse configurazioni aerodinamiche. Oggi abbiamo imparato tanto e raccolto molti dati da analizzare. Nel complesso, è stata una giornata produttiva. Non vediamo l’ora che arrivi un po’ di pioggia a ravvivare il weekend”.

 Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Siamo tornati in azione sulla stessa pista dello scorso weekend, dove abbiamo avuto dei problemi con le due vetture della Aston Martin Red Bull Racing. Insieme alle squadre, abbiamo analizzato la situazione e insieme abbiamo trovato una soluzione che abbiamo portato oggi in pista. Con tutte e quattro le vetture oggi non ci sono stati problemi, ma adesso controlleremo attentamente tutti i dati, inclusi quelli correlati alle modifiche apportate. Considerando la possibilità di forte pioggia domani, abbiamo seguito un programma leggermente diverso ed è stato bello chiudere con Max in cima alla tabella dei tempi”.